Ciò che Biden deve imparare dal Messico per sconfiggere Trump

Ciò che Biden deve imparare dal Messico per sconfiggere Trump
Ciò che Biden deve imparare dal Messico per sconfiggere Trump

Presidente Joe Biden dovrebbe imparare dal risultato elettorale del 2 giugno in Messico e concentrare la sua campagna presidenziale sulle questioni economiche, invece di soffermarsi sui timori (comunque giustificati) che una vittoria del Donald Trump trasformare gli Stati Uniti in un’autocrazia.

Se Biden seguirà questa strada, sarà fritto.

“La domanda più urgente di questi tempi è se la democrazia rimarrà la causa sacra dell’America”, ha detto recentemente Biden in una manifestazione elettorale in Pennsylvania. “Questo è lo scopo delle elezioni del 2024.”

Joe Biden, sulle scale dell’Air Force One.

Amanda Andrade-Rhoades

Reuters

Ma preservare la democrazia non è stata una questione prioritaria per gli elettori messicani, e potrebbe non esserlo nemmeno per gli americani.

In Messico, l’opposizione ha concentrato buona parte della sua campagna sull’affermazione della proposta populista del presidente Andrés Manuel López Obrador Cambiare la Costituzione e rimuovere i poteri alle istituzioni autonome metterebbe fine alla democrazia nel Paese. Il presidente eletto Claudia Sheinbaumcandidato di López Obrador, ha sostenuto le modifiche costituzionali proposte dal presidente.

Tuttavia, nonostante gli avvertimenti dell’opposizione secondo cui una vittoria del partito al potere trasformerebbe il paese in un regime autoritario, Sheinbaum ha vinto con una schiacciante maggioranza del 59% dei voti, contro il 27% del suo rivale più vicino. Il margine di vittoria di Sheinbaum è stato molto più ampio di quanto previsto dai sondaggi.

Per la maggior parte degli elettori messicani, gli aumenti del salario minimo di López Obrador e i massicci sussidi sociali si sono rivelati molto più importanti di questioni astratte come la democrazia.

Gli elettori americani potrebbero non essere diversi. Interrogati in un recente sondaggio del Pew Research Center sulle loro massime priorità, hanno citato la crescita economica, il terrorismo, la criminalità e l’immigrazione. Preservare la democrazia non era tra le venti principali preoccupazioni.

Un sondaggio Gallup ha rilevato che solo il 28% degli americani è soddisfatto di come funziona la democrazia, un minimo storico negli ultimi tempi.

Ciò aiuta a spiegare perché a così tanti americani non sembra importare che Trump abbia cercato di correggere i risultati delle elezioni perse nel 2020, o che stia elogiando i violenti rivoltosi che hanno preso il controllo del Campidoglio il 6 gennaio 2021, provocandone cinque. morti, o che l’ex presidente è stato recentemente giudicato colpevole di 34 reati penali.

Biden dovrebbe basare la sua campagna per le elezioni di novembre su alcuni dei suoi successi economici, oltre che su altre questioni come l’aborto, la vendita di armi di grosso calibro e il cambiamento climatico, su cui le sue posizioni coincidono con quelle della maggioranza degli americani.

L’economia statunitense sta andando relativamente bene, e Il paese sta crescendo più velocemente della maggior parte delle nazioni del mondo industrializzato. Questa settimana, la Banca Mondiale ha alzato le sue previsioni per la crescita economica degli Stati Uniti quest’anno al 2,5%, ben al di sopra dell’1,6% previsto a gennaio.

Il mercato azionario di Wall Street ha toccato livelli record poche settimane fa e la disoccupazione è vicina al livello più basso degli ultimi cinquant’anni.

Sebbene l’inflazione non sia scesa a livelli desiderabili, sta diminuendo. Inoltre, Biden può vantarsi del suo disegno di legge sulle infrastrutture del 2021 per migliorare strade, ponti e servizi Internet obsoleti. Si tratta del più grande programma di lavori pubblici degli ultimi decenni e, secondo l’agenzia di stampa Reuters, dopo due anni ha portato all’avvio di 40.000 progetti in tutto il paese.

Biden ha appena ricevuto buone notizie anche per quanto riguarda la lotta alla criminalità. I nuovi dati dell’FBI rilasciati lunedì mostrano che gli omicidi sono diminuiti del 26,4%; stupri, 25,7%; e furti, 17,8% nei primi tre mesi di quest’anno, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Secondo l’FBI, lo scorso anno il tasso di omicidi è diminuito di quasi il 13% rispetto al 2022.

In poche parole, Biden dovrebbe evitare di ripetere gli errori dell’opposizione messicana. I timori che Trump possa distruggere la democrazia americana sono giustificati, ma da soli difficilmente riusciranno a vincere le elezioni di Biden.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Merentiel, gol su rigore per il Boca e uno per Cavani :: Olé
NEXT Celebrano il Giorno dei cani con una corsa di bassotti a Tampico – El Sol de Tampico