Il francese Alexis Guerin vola con il Quebrantahuesos e batte un record

Gara veloce con meteo eccezionale e record incluso. È stata la 33a edizione della Marcia Cicloturistica del Quebrantahuesos, di 200 chilometri e quattro valichi leggendari, alla quale hanno partecipato 9.000 ciclisti, che alle 7:15 sono partiti dal Pirenarium per affrontare le strade dei Pirenei. Ma anche avanti Li attendeva un viaggio in cui prevalgono l’amicizia e il cameratismo. E anche il gipeto fa amicizia, perché i partecipanti solitamente non sono rivali, ed è normale che si aiutino a vicenda. All’arrivo ci sono stati momenti emozionanti e, soprattutto, tanta emozione.

Il francese Alexis Guerin, chi ha effettuato questa prova per la prima volta è arrivato per primo al traguardo, dopo 5 ore, 12 minuti e 24 secondi di corsa, infrangendo così il record finora detenuto da Alejandro Valverde, che nella scorsa edizione lo finì in 5 ore e 24 minuti.

Guerin era molto felice quando ha raggiunto il traguardo. “Valverde è un grande, per me il miglior ciclista degli ultimi 20 anni, quindi è molto bello battere il record,” Egli ha detto. Vive vicino a Pau, quindi conosceva la strada. Ha anche riconosciuto che si allena molto al Marie Blanc.

Il francese ha percorso molti chilometri da solo, da quando è scappato dal gruppo. Infatti era avanti di 8 minuti rispetto al secondo, Emmanuel Cogner, chi è un tuo amico. Per lui era anche la prima volta. Ha spiegato che il suo compagno è scappato prima di Marie Blanc, “ed è stato difficile per noi, così come per Portalet, ma ho deciso di attaccare a 5 chilometri dalla cima di Portalet, da dove sono andato da solo, ma Alexis era già molto lontano. ” Emmanuel ha deciso di fare il Quebrantahuesos “perché ho degli amici che l’hanno fatto e mi hanno detto che dovevo venire”. SÌAveva fissato un tempo inferiore alle 6 ore e lo ha raggiunto, quindi ha assicurato che sarebbe tornato l’anno prossimo.

Il calciatore Luis León Sánchez è entrato nella Top 10 della classifica, nello specifico, ha ottenuto un quinto posto, con 05:23:28, e gli altri sono rimasti di poco inferiori. Aleix Espargaró ha concluso al 15° posto e Haimar Zubeldia su 18 anni, perché anche lui aveva una gomma a terra e si è dovuto fermare a Búbal. “È andato veloce e puntuale, tranne qui alla fine quando ha colpito un forte vento, avevamo buone temperature e siamo andati abbastanza veloci”, ha detto il vincitore di questa edizione e pettorale numero 1. Scendendo, Portalet ha notato che la ruota “ stava scendendo.” , quindi “mi sono fermato a Búbal”. Zubeldia ha riconosciuto che dopo il Covid “quest’anno si è notato che tutto sta tornando alla normalità, e lasciamo che continui così”. Come lui molti ex professionisti “Siamo assidui frequentatori delle marce, ci piace prenderci cura di noi stessi ed è un buon segno, perché anche in queste prove sei connesso con le persone che ci hanno sostenuto ed è un piacere”.

Induráin è arrivato quest’anno un po’ più tardi, ma altrettanto felice, perché come ha sottolineato, è una giornata per godersi la bici, con bellissimi paesaggi e “sofferenza a Marie Blanc”. Tuttavia, “le persone si muovono molto velocemente”, ha detto, anche se volevano mettergli fretta “Ho ripreso il mio ritmo, passando da un gruppo all’altro, fino ad arrivare al traguardo”.

Il miglior momento femminile

Nelle donne Esther Ruiz ha fatto segnare il miglior tempo in 06:21:12 entrando sul traguardo con Lorena Del Castillo. Subito dopo aver terminato, Ruiz ha mostrato la sua felicità per essere “tornato a partecipare a Quebrantahuesos e per essere riuscito a ridurre il miglior tempo sul traguardo, come faccio da diversi anni consecutivi”.

A Treparriscos, tra gli uomini, il miglior tempo è stato per Fran Pozo, che è riuscito a completare il percorso in 02:21:54. Ha spiegato di aver fatto lo stesso test nel 2021, l’anno della pioggia, e che in questa occasione ha migliorato di due minuti il ​​suo tempo. “Un bellissimo percorso in un paesaggio unico, organizzato in modo incredibile, in quello che è un festival del ciclismo,” Egli ha detto. È arrivato circa 3 minuti dietro al secondo, Fran García, e il terzo era Jon Madariaga

Nelle donne, il miglior tempo a Treparriscos è stato quello di Maider Martín Alonso, che ha impiegato 02:52:23 per completare il percorso. “Quest’anno volevo ottenere un buon tempo, ma un mese fa sono stato investito da un’auto e il mio obiettivo è cambiato. Partire è stato un trionfo, ma ottenere il miglior tempo è una ricompensa incredibile”, ha detto al traguardo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Tasso di cambio del DOLLARO OGGI 7 luglio 2024 in Messico