Come se non ne avessimo abbastanza: arriva luglio con nuovi aumenti di luce, gas, acqua e bollette prepagate

Come se non ne avessimo abbastanza: arriva luglio con nuovi aumenti di luce, gas, acqua e bollette prepagate
Come se non ne avessimo abbastanza: arriva luglio con nuovi aumenti di luce, gas, acqua e bollette prepagate

Il governo libertario, lungi dall’essere lasciato paralizzato dai feroci aumenti del costo della vita dei settori medi e bassi, continua il suo piano di aggiustamento ortodosso a favore dei meno abbienti e delle PMI. Inoltre, nella città di Buenos Aires sono previsti aumenti dei prezzi del carburante e della metropolitana.

Con l’inizio del nuovo mese arrivano gli aumenti che si adeguano automaticamente ogni 30 giorni. Tra questi ci sono i servizi di gas, elettricità e acqua.

Inoltre, è previsto un nuovo adeguamento dei prezzi dei carburanti ed è stato annunciato un aumento delle tariffe della metropolitana. D’altro canto, le aziende farmaceutiche private hanno già cominciato a comunicare gli aumenti dei canoni prepagati.

Dal prossimo mese entrerà in vigore il nuovo calcolo di aggiustamento che il Ministero dell’Economia vuole attuare per le tariffe del gas e dell’elettricità. Sebbene in un primo momento il team economico avesse stabilito una formula polinomiale per l’aggiustamento automatico, che teneva conto della variazione salariale e dell’inflazione al dettaglio (CPI) e dell’inflazione all’ingrosso (IPIM), il calcolo non ha mai visto la luce, poiché la sua attuazione è stata sospesa in Maggio e giugno.

A partire da luglio, quindi, Comincerà a governare una nuova variabile di aggiustamento che terrà conto delle aspettative di inflazione futura, come confermato dal Ministero dell’Energia. Il Palazzo del Tesoro non ha ancora definito le modalità con cui verrà effettuato questo calcolo, ma se consideriamo che per il prossimo mese è prevista un’inflazione del 5%, i rialzi Le bollette finali di gas ed elettricità non supereranno, in teoria, il 3%.

Finora quest’anno, le tariffe elettriche sono aumentati del 234% e il gas, in media del 1179%. tra aumento dei prezzi e quantità consumate, secondo i calcoli dell’Istituto interdisciplinare di economia politica (IIEP), che dipende dall’UBA e dal Conicet. “Il costo del paniere totale dei servizi pubblici nell’area metropolitana di Buenos Aires (AMBA) è aumentato del 365% rispetto a dicembre infine, sulla base degli aggiornamenti delle tariffe di trasporto (gennaio e febbraio), energia elettrica (febbraio e giugno), acqua e gas naturale (aprile e giugno). Il consumo di gas naturale ed energia elettrica viene adeguato alla stagionalità dei consumi”, afferma.

I biglietti Aysa saliranno ancora di meno del 2% a luglio, dopo l’aumento del 2,77% di giugno e del 209% di aprile. Per il servizio idrico, il Ministero dei Lavori Pubblici ha stabilito una formula di adeguamento automatico mensile che tiene conto dell’indice delle retribuzioni, dell’indice interno dei prezzi all’ingrosso (IPIM) e dell’indice dei prezzi al consumo (IPC).

Dopo la Giustizia approverà l’accordo siglato a fine maggio tra il Governo e oltre 40 imprese prepagateche ha stabilito che gli enti potranno nuovamente aumentare liberamente le proprie quote a partire da luglio, le aziende hanno iniziato ad annunciare i relativi aumenti.

Alcuni di loro sono: Swiss Medical (6,7%); Galeno (7,5%); Medife (4,2%); Accordo Salute (8,8%); Ospedali Italiani (9,37%); Omin (8,5%); Luis Pasteur (6,9%) e Medicus (8,08%). L’OSDE, che fattura i servizi di giugno a luglio, ha annunciato un aumento del 4,2%, equivalente all’inflazione di maggio.

Da lunedì 1 luglio torna ad aumentare l’imposta sui combustibili liquidi (ICL) e sull’anidride carbonica (IDC), secondo quanto stabilito dal Ministero dell’Economia con il decreto 466/2024. Inoltre, come di consueto, le aziende –YPF, Shell, Axion e Puma Energy– Potrebbero trasferire la svalutazione mensile del 2% applicata dalla Banca Centrale (BCRA).

Perciò, benzina e diesel aumenteranno almeno del 3%. Il litro di superbenzina YPF nella città di Buenos Aires (CABA) costa attualmente 905 dollari, mentre il sovrapprezzo è di 1.117 dollari. Il super diesel costa $ 941, mentre il diesel premium costa $ 1.196.

Il biglietto della metropolitana aumenterà di nuovo il mese prossimo, da $ 650 a $ 757. Si tratterebbe dell’ultimo aumento dell’anno, dopo essere passati da 125 dollari a questo valore negli ultimi due mesi per ridurre la spesa per i sussidi, quando il governo Porteño ha fatto appello alla decisione del giudice Liberatori e la Corte ha accolto tale ricorso, al di là del fatto che si tratta di un aumento del tutto sproporzionato che viola i diritti degli utenti. Il giudice Liberatori aveva chiesto a SBASE di stabilire un tariffario “giusto e ragionevole”, parola sconosciuta al governo Porteño presieduto dall’ex sindaco di Vicente Lopez, Jorge Macri.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quando c’è la luna piena nel luglio 2024? La data e l’ora esatte e le fasi successive del calendario lunare
NEXT L’Uefa indaga su Rodri e Morata per cori su Gibilterra: potrebbero essere sanzionati