La NASA e la Boeing non riescono a trovare una data per il ritorno dello Starliner con due astronauti dalla ISS

La NASA e la Boeing non riescono a trovare una data per il ritorno dello Starliner con due astronauti dalla ISS
La NASA e la Boeing non riescono a trovare una data per il ritorno dello Starliner con due astronauti dalla ISS

Il ritorno della nave Starliner con due astronauti a bordo dalla Stazione Spaziale Internazionale (Iss), inizialmente previsto per il 14, non trova una data adatta. La NASA e la Boeing, che dopo diversi rinvii avevano recentemente fissato questo mercoledì il ritorno del Crew Flight Test, lo stanno ora rinviando nuovamente “sine die” per esaminare i problemi riscontrati al sistema di propulsione, come indicato in una dichiarazione congiunta.

Se i problemi rilevati prima del lancio abbiano causato successivi rinvii del primo decollo dello Starliner, pare di sì Anche il suo ritorno pone difficoltà che impediscono il rispetto del programma previsto. “La mossa pianificata per sganciare e far atterrare la Starliner questa settimana coincide con una serie di passeggiate spaziali pianificate sulla ISS e allo stesso tempo il suo rinvio dà ai team di missione il tempo di rivedere i dati del sistema di propulsione”, hanno affermato la NASA e la Boeing nella loro dichiarazione, senza azzardare una risposta. nuova data per il reso.

“Ci stiamo prendendo il nostro tempo e seguendo il processo standard del nostro team di gestione della missione”, ha affermato Steve Stich, direttore del Commercial Crew Program della NASA. “Stiamo lasciando che i dati guidino il nostro processo decisionale in merito alla gestione delle piccole perdite del sistema di elio e alle prestazioni dei propulsori che osserviamo durante il rendezvous e l’attracco. Inoltre, data la durata della missione, è opportuno che ciò accada Completiamo una revisione a livello di agenzia, simile a quella fatta prima del ritorno di Demos-2 di SpaceXdopo due mesi in orbita, per documentare l’accettazione formale da parte dell’agenzia di procedere come previsto.

La navicella spaziale Starliner della Boeing resta autorizzata a ritornare in caso di emergenza sulla ISS richiedendo all’equipaggio di lasciare l’orbita e tornare sulla Terra. “I responsabili della missione stanno valutando le future opportunità di ritorno dopo le due passeggiate spaziali previste dalla stazione questo lunedì e il prossimo 2 luglio”, si legge nella dichiarazione congiunta.

“Starliner si sta comportando bene in orbita mentre è agganciato alla stazione spaziale”, ha detto Stich. “Stiamo utilizzando strategicamente il tempo aggiuntivo per aprire la strada ad alcune attività critiche della stazione mentre completiamo la preparazione per il ritorno di Butch e Suni sulla Starliner e otteniamo preziose informazioni sugli aggiornamenti del sistema che vorremo apportare per le missioni post-certificazione.”

Wilmore e Williams rimangono integrati nell’equipaggio dell’Expedition 71, assistendo nelle operazioni della stazione secondo necessità e completando ulteriori obiettivi in ​​volo per la certificazione Starliner della NASA. “Il feedback dell’equipaggio è stato straordinariamente positivo e sanno che tutto ciò che impariamo durante i test di volo dell’equipaggio migliorerà e perfezionerà la nostra esperienza per i futuri equipaggi”, ha affermato Mark Nappi, vicepresidente e direttore del programma Starliner di Boeing.

“L’equipaggio ha tempo per lasciare la stazione, poiché ci sono molti rifornimenti in orbita e l’orario della stazione è relativamente aperto fino a metà agosto”, si conclude nella dichiarazione congiunta.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tigres-América: quando, a che ora e dove vedere la partita della 3a giornata di Apertura 2024 LIVE
NEXT Rafael Nadal è inarrestabile prima delle Olimpiadi: vittoria al suo debutto ATP a Bastad | Al di fuori del calcio