L’oro sale sul dollaro in ribasso e con i dati sull’inflazione statunitense nel mirino — TradingView News

Lunedì i prezzi dell’oro sono aumentati sulla scia del calo del dollaro, mentre gli investitori attendono i dati sull’inflazione attesi entro questa settimana, che potrebbero influenzare il percorso dei tassi di interesse della Federal Reserve.

* Spot d’oro ORO sono aumentati dello 0,3% a 2.327,63 dollari l’oncia alle 15.59 GMT, mentre i futures dell’oro USA ORO Sono aumentati dello 0,4%, a 2.340,10 dollari.

Grafica Reuters
Thomson ReutersPrezzo spot dell’oro in USD per oncia

*Il dollaro DXY è sceso dello 0,4% rispetto ai suoi rivali, rendendo l’oro attraente per gli acquirenti con altre valute.

* L’oro è in modalità di consolidamento e ci sono acquisti attivi sui cali, ha affermato David Meger, direttore degli investimenti alternativi e del trading presso High Ridge Futures Traders, aggiungendo che stanno osservando il percorso dei tassi di interesse e i tempi di possibili tagli dei tassi.

* I dati sulla spesa per consumi personali (PCE), la misura dell’inflazione preferita dalla Federal Reserve, saranno pubblicati venerdì, e questa settimana almeno cinque funzionari della banca centrale appariranno in pubblico, tra cui la presidente della Fed di San Francisco, Mary Daly. e i governatori dell’organizzazione Lisa Cook e Michelle Bowman.

* I trader attualmente scontano una probabilità del 66% che la Fed tagli i tassi a settembre, secondo il FedWatch Tool del CME (FEDWATCH). Tassi più bassi riducono il costo opportunità di detenere lingotti.

* Tra gli altri metalli preziosi, l’argento spot XAGUSD1! è sceso dello 0,2% a 29,48 dollari l’oncia e il platino PL1! ha guadagnato lo 0,6%, a $ 998,7. Il palladio XPDUSD1! è aumentato del 2,3% a $ 970,75.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV ti diciamo tutti i dettagli
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare