Il dollaro si mantiene intorno ai 160 yen nonostante la minaccia di intervento

Il dollaro si mantiene intorno ai 160 yen nonostante la minaccia di intervento
Il dollaro si mantiene intorno ai 160 yen nonostante la minaccia di intervento

Martedì il dollaro ha tentato di superare il livello chiave di 160 yen, ma senza molto successo, poiché il timore di un intervento monetario da parte delle autorità giapponesi ha mantenuto lo yen marginalmente sostenuto rispetto ai suoi pari.

Altrove, secondo gli analisti, il bitcoin ha riguadagnato parte del terreno perduto dopo la sua giornata peggiore in più di due mesi all’inizio della settimana, in parte a causa dei deflussi dagli exchange-traded fund (ETF) di bitcoin.

Il dollaro è sceso dello 0,08% a 159,42 yen, dopo essere stato scambiato in un range ristretto per tutta la sessione asiatica, poiché gli operatori erano cauti nel testare il livello di resistenza chiave che aveva indotto un intervento monetario a Tokyo del valore di 9,79 trilioni di yen (61,33 miliardi di dollari) a fine aprile e inizio maggio.

Ciò ha impedito allo yen di toccare nuovi minimi rispetto alle altre valute, e la sterlina si è attestata appena sotto il massimo degli ultimi 16 anni a 202,38 yen.

Allo stesso modo, il dollaro australiano è sceso dal massimo di 17 anni contro lo yen e si è attestato a 106,21.

“Il mercato sta dimostrando… che sono nervosi, e sono molto nervosi per questa situazione”, ha detto Chris Weston, capo della ricerca presso Pepperstone.

“Ci sono rischi intrinseci nell’essere corti sullo yen ora come carry trade, che è ovviamente ciò che (le autorità) vogliono vedere.

“La prima cosa da fare è dire agli speculatori valutari e portare le persone in guardia, se mantengono quelle posizioni adesso, rischiano un calo di 400, 500 pip nel dollaro/yen.”

L’ultimo calo dello yen è arrivato dopo la riunione politica di giugno della Banca del Giappone (BOJ), in cui i politici hanno deluso gli investitori che scommettevano su una riduzione immediata dei massicci acquisti di obbligazioni da parte della BOJ.

I verbali della riunione pubblicati lunedì mostrano che la banca centrale ha discusso la possibilità di un rialzo dei tassi di interesse a breve termine, con un policymaker che sostiene un aumento “senza troppi ritardi”.

Nel mercato più ampio, il dollaro si è leggermente indebolito in vista della pubblicazione di venerdì dell’indice dei prezzi della spesa per consumi personali (PCE) degli Stati Uniti, la misura dell’inflazione preferita dalla Federal Reserve.

La sterlina britannica è salita dello 0,09% a 1,2696 dollari, mentre il dollaro australiano è salito dello 0,1% a 0,6663 dollari.

Il dollaro neozelandese è rimasto poco cambiato a $ 0,6124.

Anche la politica è stata al centro dell’attenzione degli investitori, con il primo dibattito presidenziale americano tra il presidente Joe Biden e il suo predecessore Donald Trump previsto per giovedì e le elezioni francesi che inizieranno questo fine settimana.

L’euro, che è stato messo sotto pressione dalle turbolenze politiche in Francia in seguito alla richiesta a sorpresa del presidente Emmanuel Macron di elezioni anticipate all’inizio di questo mese, ha guadagnato lo 0,06% a 1,0741 dollari.

Tuttavia, la valuta comune era destinata a subire una perdita mensile di circa l’1%, a causa delle turbolenze politiche.

Contro un paniere di valute, il dollaro è sceso dello 0,1% a 105,39.

“Le elezioni francesi inizieranno il 30 giugno, quindi l’euro sarà influenzato dalle preoccupazioni politiche”, hanno scritto in una nota gli analisti della Sumitomo Mitsui Banking Corporation. “Se la situazione politica instabile continua, l’euro si indebolirà ulteriormente rispetto al dollaro.”

Nelle criptovalute, il bitcoin è aumentato di oltre il 3% a 61.319 dollari, recuperando parte del forte calo del 6,65% rispetto alla sessione precedente e dopo aver toccato il minimo di oltre un mese.

“Abbiamo visto prelievi, abbiamo visto sei giorni consecutivi di deflussi di fondi dagli ETF bitcoin cash”, ha detto Weston di Pepperstone.

“Bitcoin, per me, è… un veicolo di slancio, e lo slancio funziona in entrambe le direzioni. Se va in una direzione e il tasso di cambio sta aumentando, per me, ti fai da parte e lasci che lo slancio si venda finché non può.” formare una base. E in questo momento, lo slancio è al ribasso.” ($1 = 159,6300 yen)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV A che ora è stato l’ultimo terremoto oggi, 11 luglio 2024, in Messico?
NEXT David Racero ha criticato duramente la “campagna” di un ex ministro per promuovere Katherine Miranda alla Camera