Mariano Gaido ha promesso quest’anno il gas a 400 famiglie di Neuquén

Lo ha promesso ieri il sindaco del capoluogo di Neuquén, Mariano Gaido Entro la fine dell’anno 400 famiglie della città avranno accesso alla rete del gas. Non è stato specificato se ciò avverrà prima della fine dei freddi mesi invernali, iniziati appena tre giorni fa. Lo ha indicato Stanzieranno circa 500 milioni di dollari ottenuto dall’avanzo che i conti comunali conseguivano.

Ufficialmente è stato riferito che i lavori sono già iniziati nel settore di Auca Mahuida per 160 famiglie e si estenderà ai 15 settori della città che ancora non dispongono di questa fornitura di base, con un impatto diretto su altre 400 famiglie beneficiarie.

“Il governo nazionale ha paralizzato i lavori e noi li abbiamo portati avanti”, ha dichiarato Gaido, ribadendo le divergenze che è solito esplicitare con il presidente.

Il sindaco di Neuquén ha dato l’annuncio nel corso di a visita al progetto di acqua potabile in corso ad Auca Mahuida, quartiere che attende da più di 15 anni l’arrivo dei servizi di base. Il presidente dell’Istituto Municipale di Urbanistica e Habitat, Marco Zapata, ha dichiarato che i lavori per l’acqua potabile sono stati completati all’87%, nei quali sono stati investiti 140 milioni di pesos.

“Questo è quello che dico costantemente, Non può essere che nella capitale Vaca Muerta, essendo la seconda riserva di gas, ci siano ancora quartieri che non ce l’hanno. Ci siamo messi al lavoro ed ecco il risultato”, ha aggiunto il capo comunale durante la visita effettuata ieri.

Mariano Gaido ha parlato dello stato di avanzamento del piano Dale Gas


“Non solo ad Auca Mahuida verrà appaltato il gas, ma anche per le 400 famiglie dell’intera città di Neuquén che vivono sui terreni comunali. Svilupperemo il piano Dale Gas“, ha insistito e rafforzato: “Il bilancio è approvato, sono fondi dell’eccedenza destinati a ciascuna di queste opere”.

Questo, ha sottolineato, è possibile avendo «un’amministrazione efficiente, abbiamo il Comune con la contabilità organizzata, non ha debiti, non riceviamo fondi nazionali né provinciali».

Ufficialmente Non c’erano dettagli sulla data di fine dei lavori, soprattutto quelli a gas poiché sono una priorità per i mesi più freddi dell’anno.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV il tempo del lepenismo e del ritorno delle frontiere
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare