Begoña Gómez accusa il giudice Peinado di aver aperto un’eventuale indagine contro di lei | Presente

Begoña Gómez accusa il giudice Peinado di aver aperto un’eventuale indagine contro di lei | Presente
Begoña Gómez accusa il giudice Peinado di aver aperto un’eventuale indagine contro di lei | Presente

Antonio Camacho, avvocato di Begoña Gómez, ha presentato due ricorsi davanti al giudice Juan Carlos Peinado per chiarire perché l’indagine è ancora in corso, dopo che la Procura europea ha accolto l’unica parte della denuncia dello pseudo-sindacato ultra Manos Cleans che era indagabile, come concordato dal Tribunale di Madrid.

Le risorse a cui ha avuto accesso Cadena SER suggeriscono che potremmo trovarci di fronte a una “indagine prospettica”, cioè “una causa generale che, con la scusa di indagare su un determinato atto criminale, in realtà, ciò che cercano è di ispezionare la vita degli indagati per vedere se si possono scoprire altri reati, il tutto sulla base della convinzione personale degli inquirenti sulla criminalità del soggetto. Si tratta insomma di utilizzare le prerogative di un’indagine penale per analizzare l’insieme vita e. lavoro dell’indagato”. E questo, aggiunge, è contrario alla giurisprudenza della Corte Costituzionale e della Corte Suprema.

La difesa di Gómez si oppone anche alla citazione del rettore dell’Università Complutense, Joaquín Goyache, perché, dice, non c’è nulla nel caso aperto a seguito della denuncia iniziale che lo giustifichi e se si tratta di fatti diversi da quelli , la persona indagata non è stata informata che l’indagine iniziale è stata ampliata. Il documento descrive questa citazione come “incomprensibile”.

Camacho ricorda che “ci sono già diverse accuse private che sono state mosse e ci sono decine di documenti che sono stati presentati da loro cercando di ampliare l’oggetto del procedimento e denunciando tutti i tipi di fatti che colpiscono non solo Red.es, senza In in relazione a tali atti di estensione, la Corte ha deciso di estendere l’indagine ai fatti sopra menzionati. In queste condizioni e con gravi ripercussioni sul diritto ad una effettiva tutela giurisdizionale del mio assistito, non è possibile sapere di cosa la Corte ritiene oggetto. l’indagine nel caso di specie soprattutto se teniamo conto che lei sarà chiamata a testimoniare tra pochi giorni su fatti di cui non è a conoscenza.” Nella sua ultima sentenza, sottolinea, il giudice Peinado “non ha fornito alcuna chiarezza, anzi”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il re della rumba, Peret, riceverà stasera il suo omaggio in televisione
NEXT Un aereo esce di pista e si schianta in Nepal, provocando 18 morti e un sopravvissuto