Il giudice revoca parzialmente l’ordinanza di silenzio su Trump – DW – 26/06/2024

Il giudice revoca parzialmente l’ordinanza di silenzio su Trump – DW – 26/06/2024
Il giudice revoca parzialmente l’ordinanza di silenzio su Trump – DW – 26/06/2024

Il giudice Juan Merchan ha parzialmente revocato l’ordine di silenzio imposto a Donald Trump prima del suo processo penale, in cui era stato condannato per frode documentale, a causa di un “cambiamento” di circostanze, secondo un documento del tribunale pubblicato questo martedì (25/06/2024) .

Il gip dello storico processo al magnate di New York aveva vietato a giurati, testimoni, procuratori e personale del tribunale di parlare in pubblico. Successivamente ha ampliato il divieto includendo la sua stessa famiglia e quella del pubblico ministero.

Merchan, che prevede di annunciare la sentenza l’11 luglio al candidato repubblicano per le elezioni del 5 novembre, ha affermato che “le circostanze sono cambiate. La parte processuale di questa procedura si è conclusa quando è stato emesso il verdetto e la giuria ha salutato”, sostiene. .

Trump non può rivelare l’identità dei giurati

La decisione del giudice significa che Trump, il primo ex presidente degli Stati Uniti condannato per un reato penale, può ora parlare pubblicamente dei testimoni che hanno testimoniato al suo processo, nonché della giuria e del verdetto. Tuttavia, Merchan ha mantenuto misure che vietano di rivelare l’identità dei membri della giuria.

Trump è stato multato di 10.000 dollari dal giudice per aver violato l’ordine di silenzio in 10 occasioni. Ha addirittura minacciato di metterlo in prigione se avesse violato nuovamente la norma.

Prima dell’ordine del silenzio, l’ex presidente aveva ripetutamente attaccato i testimoni e la Procura sulla sua piattaforma Truth Social.

Una giuria lo ha dichiarato colpevole il 30 maggio di 34 capi d’accusa di falsificazione di documenti contabili per nascondere il pagamento di 130.000 dollari per comprare il silenzio dell’ex attrice di film porno, Stormy Daniels, per una relazione extraconiugale in modo che lei non interferisse nelle elezioni del 2016, che ha vinto contro Hillary Clinton.

mg (afp, la collina)

La Corte Suprema deciderà il futuro di Donald Trump

Questo browser non supporta l’elemento video.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Semaforo Brasileirao: Botafogo, leader solitario A Costa Del Palmeiras
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare