Gran gol di un argentino e un’espulsione insolita per Busquets: l’Inter Miami viene battuta 6-1 da Cincinnati e perde il primo posto nella MLS

Gran gol di un argentino e un’espulsione insolita per Busquets: l’Inter Miami viene battuta 6-1 da Cincinnati e perde il primo posto nella MLS
Gran gol di un argentino e un’espulsione insolita per Busquets: l’Inter Miami viene battuta 6-1 da Cincinnati e perde il primo posto nella MLS

Palio di Cincinnati all’Inter Miami (MLS)

Allo stesso tempo quello Uruguay e Brasile hanno giocato i quarti di finale della Copa América contro Luis Suarez come sostituto nel Celeste E? Lionel Messi si prepara con la squadra argentina a disputare la semifinale martedì prossimo contro il Canada, l’Inter Miami ha subito una battuta per 6-1 contro Cincinnati nella 24^ giornata della MLS. Pertanto, hanno perso la vetta della Eastern Conference a favore del loro attuale rivale.

Per il cast diretto da Gerardo Martino gli argentini erano titolari Marcelo Weigandt, Franco Negri e Federico Redondo (è stato selezionato come riserva per la Nazionale Under 23 per i Giochi Olimpici di Parigi 2024), mentre Tomás Avilés era tra le staffette e non è entrato. Ma sono stati i calciatori dell’Albiceleste a dare il voto nella partita che si è giocata allo stadio TQL Erano quelli del proprietario della casa: Luciano Acosta, Luca Orellano e Yamil Asad.

Combattuto Acosta, capitano e massimo dirigente del Cincinnati, ha segnato il secondo gol e distribuito due assist. Inoltre, stava per segnare uno dei migliori gol della stagione con pipa e stecca inclusi, ma il suo uno contro uno è stato disattivato dal portiere Drake Callender, con un compito dimenticabile e responsabile di almeno due gol rivali. Il giapponese Yuya Kubo ha aperto il conto al minuto 10 dopo che Orellano ha abilitato, il Aironi Pareggiano con un colpo di testa dell’ucraino Sergey Krivtsov, ma i locali vanno al riposo in vantaggio per 4-1 grazie ai gol del ceco Pavel Bucha e di Asad (si è infortunato ed è stato sostituito a un quarto d’ora dalla fine).

Insolita espulsione di Sergio Busquets nell’Inter Miami contro Cincinnati

Già nel complemento, Kubo ha ampliato la differenza e ha segnato la vittoria prima l’insolita espulsione di Sergio Busquets, che ha protestato con veemenza contro l’arbitro Chris Penso e ha ricevuto il cartellino giallo. Ha continuato il confronto faccia a faccia con l’arbitro e ha deciso di dargli la seconda ammonizione e di mandarlo alle docce. Il colpo finale è stato dato dal nordamericano Gerardo Valenzuela (entrato dalla panchina per Orellano), che chiude i conti al minuto 72.

Con questo risultato la franchigia della Florida si ritrova al secondo posto in classifica, a un punto dalla capolista Cincinnati, che ha anche una partita in meno. Quelli guidati da Tata lasciano improvvisamente il segno quattro vittorie consecutive da quando Messi e Suárez sono stati colpiti dalla Copa América. Per coincidenza, tutte le vittorie sono state 2-1 (contro Philadelphia, Columbus Crew, Nashville SC e Charlotte FC).

Adesso l’Inter Miami tornerà in campo mercoledì 17 luglio contro il Toronto FC in casa, mentre poi farà altrettanto sabato 20 contro i Chicago Fire (entrambi di MLS). Con il reintegro di Messi e Suárez, si prepareranno a iniziare la difesa del titolo di Coppa di Leghe: il loro debutto sarà contro il Puebla de México sabato 27 giugno e poi affronteranno il Tigres de Monterrey sabato 3 agosto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Masters di Cincinnati viene anticipato: l’Inter Miami perde 6-1
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare