Biniam Girmay gana la etapa 8 del Tour de Francia 2024

Questo sabato, 6 giugno, il corridore eritreo Biniam Girmay ha vinto un’emozionante ottava tappa del Tour de France 2024, la seconda di questa corsa, segnata dalla pioggia, dove mantiene il comando lo sloveno Tadej Pogacar, mentre il miglior colombiano è stato Egan Bernal, arrivato nel plotone.

È stata una tappa in cui fin dall’inizio tre corridori hanno preso il comando per scappare: Neilson Powless e Stefan Bissegger, entrambi della Educationoltre a Jonas Abrahamsen dell’Unox Team, ma quest’ultimo è stato l’unico animatore della scena essendo rimasto solo nella fuga.

Il corridore norvegese è stato sorpreso a poco meno di 20 chilometri dalla fine, dopo aver percorso più di 160 km da solo. Allora il plotone si è raggruppato per evitare venti trasversali ed evitare così una caduta o un taglio.

Il ciclista Egan Bernal, dell’Ineos, resta il miglior colombiano della classifica generale nella casella 12.

Il ciclista norvegese del team Uno-X Mobility, Jonas Abrahamsen, effettua una fuga solitaria durante l’ottava tappa del Tour de France. (Foto Anne-Christine POUJOULAT/AFP) | Foto: AFP

Questa era la gara

Jonas Abrahamnsen ha confermato il suo status di leader della montagna nella tappa 8, aiutandolo tra l’altro ad aumentare il suo vantaggio come miglior scalatore, dato che c’erano diverse salite in programma, prima di essere catturato a 15 chilometri dal traguardo.

Pogacar mantiene un vantaggio di 33 secondi sul belga Remco Evenepoel.

Velocista leggero, Girmay, 24 anni, ha confermato il suo status di pioniere del suo continente. Lunedì aveva mostrato il suo orgoglio per essere diventato il primo africano nero a vincere una tappa del Tour.

Il ciclista eritreo del Team Wanty Biniam Girmay, indossando la maglia verde del velocista (C), taglia il traguardo per vincere la tappa 8 della 111a edizione del Tour de France. (Foto Marco BERTORELLO/AFP) | Foto: AFP

Poi le squadre dei velocisti hanno cominciato a prepararsi per l’arrivo in serie, un falso rettilineo con 150 metri di salita all’arrivo. Eccellente in questo tipo di arrivo, Girmay, perfettamente lanciato dai ciclisti dell’Intermarché, ha vinto la Croix de Lorraine.

Colombey-les-Deux-Eglises, città natale del generale Charles De Gaulle, è stata la meta del Tour per la prima volta questo sabato, alla vigilia del secondo turno delle elezioni legislative in Francia.

Nel 1960 il plotone aveva attraversato la città e si era fermato, in una scena senza precedenti, per salutare il generale, che trascorreva alcuni giorni nella sua proprietà a La Boisserie.

La nona tappa, in programma domenica sulle strade bianche intorno a Troyes, presenta diversi pericoli per i candidati alla vittoria finale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Holger Rune – Novak Djokovic, Wimbledon: programma e dove vedere la partita di tennis in TV
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare