da ala sottile ad allenatore muscoloso

da ala sottile ad allenatore muscoloso
da ala sottile ad allenatore muscoloso

Luis de la Fonte Non era noto al grande pubblico prima di essere nominato allenatore della Spagna. Il 63enne di Haro è stato legato al calcio per tutta la sua vita, ma è stato solo nel 2023 che è diventato famoso dopo aver vinto il titolo spagnolo con la squadra spagnola. Lega delle Nazioni. Tuttavia, ha avuto una buona carriera come giocatore e ha lavorato come allenatore dal 1997.

Durante la sua carriera da calciatore, iniziata nel 1978 nel Atletico, l’attuale allenatore ha vinto due campionati (1983 e 1984), una Copa del Rey (1984) e una Supercoppa spagnola (1984). Cioè, ha ottenuto uno storico triplete con la squadra di Bilbao, dove ha giocato gran parte della sua carriera, anche se ha giocato anche per il Siviglia e ha concluso la sua carriera al Deportivo Alavés.

Luis de la Fuente, durante la presentazione con il Siviglia nel 1987EFE

Durante la sua carriera da calciatore ha giocato, tra le altre competizioni, 254 partite di Prima Divisione, 10 in Coppa UEFA e 3 in Coppa dei Campioni. Inoltre, è stato nazionale Under 21 quattro volte, tra il 1982 e il 1984, e nazionale olimpico una volta nel 1988.

In ogni caso, quello che è diventato una notizia non è la sua carriera da giocatore, ma il cambiamento fisico. Luis de la Fuente è passato dal mostrare un corpo magro e sembrare più vecchio di lui, ad avere un fisico muscoloso che lo fa sembrare molto più giovane di quello che è in realtà. A 63 anni, De la Fuente ha un corpo invidiabile per chiunque della sua età e il suo stato fisico attuale è ancora più sorprendente se si tiene conto che in gioventù non era così definito.

Luis de la Fuente nel 1994 durante il suo ritiro dal calcioEFE

Questo fisico straordinario è stato una cosa degli ultimi anni. A differenza di quello che hanno fatto altri giocatori come Fernando Torres o Mesut Ozil – che hanno lasciato il calcio per andare in palestra – il cambiamento di Luis de la Fuente ha avuto luogo quando gli anni ’60 erano dietro l’angolo. È dal 2020 in poi che l’attuale allenatore della Spagna ha cominciato a essere visto molto più muscoloso.

Per questo fu interpellato nel 2023, quando fu nominato allenatore, e lui assicurò che nulla era davvero cambiato e che lui e lo sport erano sempre andati di pari passo. «Lavoro, lavoro e lavoro. Essere disciplinato. Parlo sempre di valori, disciplina e capacità di impegno. e sofferenza. Questa è la mia dieta. Per me lo sport è uno stile di vita, al di là dell’aspetto migliore o peggiore”, ha detto Sollievo.

Luis de la Fuente, in un’immagine recente

In realtà, questo cambiamento fisico è stato motivato da infortuni. Quello di Haro si è dovuto ritirare per problemi al ginocchio ed ha iniziato in palestra per rinforzare quella zona ed evitare nuovi infortuni. Così, col passare del tempo, si è appassionato alla palestra e ora è uno dei suoi modi per staccare la spina: «Per me questo è il momento del relax, è un’ora in cui penso solo alle mie cose, a me; “A volte penso al lavoro e altre volte non penso a nulla.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Falcao García non dimentica la Nazionale colombiana: ha lanciato un messaggio prima della finale contro l’Argentina | Selezione della Colombia
NEXT Quando si giocherà la prossima Copa América e dove?