Netflix: la serie spagnola in tre episodi ideale per fare una maratona tutta d’un fiato

Lungo la sua storia, Netflix ha scommesso sulla creazione o incorporazione di produzioni nel suo catalogo con trame che riescano ad attirare il pubblico.

Seguendo questa premessa, il servizio di streaming è recentemente riuscito a coinvolgere completamente i suoi abbonati in una fiction spagnola che li rompe. Nella Top 10 di Netflix Possiamo trovare “El Rey del Cachopo”, una serie basata su eventi reali di soli tre episodi.

César Román Viruete, “Il re di Cachopo”.

Con una trama che suscita fascino e indignazione allo stesso tempo, la piattaforma ha fatto innamorare il suo pubblico di questa storia cruda e complicata che ha scosso la Spagna.

In questo articolo di Minuto Neuquén vogliamo segnalare questa accattivante produzione che continua a guadagnare seguaci nella N rossa. Non perderti uno dei successi del momento su cui puoi maratonare senza sosta Netflix.

La miniserie è stata diretta da Román Parrado e prodotta da Dadá Films & Entertainment.

ritratto dell’orrore

Questo vero crimine racconta la storia dell’imprenditore gastronomico César Román Viruete, riconosciuto in Spagna come il re del Cachopo, condannato nel 2021 a 15 anni di carcere per aver ucciso e smembrato la sua ex compagna, Heidi Paz.

Attraverso tre episodi, lo spettatore approfondirà le origini di questo particolare personaggio, che godeva di una pessima reputazione. Román era noto per aver fatto parte della Falange spagnola negli anni ’90 e per essersi infiltrato nei gruppi di sinistra facendo spionaggio.

Fonte: (YouTube Netflix Spagna)

Come se ciò non bastasse, questo ragazzo dalle molteplici personalità (tutte false) ha creato una rivista dove sono state pubblicate varie false interviste a leader politici e poco dopo è fallito e ha defraudato i suoi collaboratori. Con il suo ristorante divenne famoso vincendo premi inesistenti e altre truffe.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Natalia Ramírez su ‘Ugly Betty’: “Ora capiamo che il cattivo era Armando”
NEXT Olanda squalificata prima della finale – DW – 05/11/2024