A partire da martedì il Governo spegnerà i social network e i siti web della televisione pubblica e della radio nazionale

Il provvedimento indica un “processo di riorganizzazione e ristrutturazione dei media” che compongono Radio e Televisione Argentina Sociedad del Estado.

TV pubblica. Foto: N.A

Proprio come è stato fatto con l’agenzia di stampa Telam quando annuncia il suo “chiusura temporanea”, governo spegnerà i social network e i siti web della televisione pubblica, della radio nazionale e delle sue 49 emittenti.

La notizia è stata resa nota mediante l’invio di una nota interna che recita: “Con la presente vi scrivo affinché, nell’ambito di quanto impartito con la nota ME-2024-51897445-APN-RTA#JGM e, con l’obiettivo di approfondire i processi di organizzazione, ristrutturazione e pianificazione della comunicazione promossa, prodotta e diffusa della società RTA SE, Si richiede che venga attuato il blocco di tutte le reti e del sito web a partire dalle ore 00:00 del 21 maggio di quest’anno. di TVP, RN, le stazioni dell’interno, FM Classica, FM Rock, FM Folklorico, e procedere all’implementazione dello Scudo Nazionale sotto la legenda ‘Pagina in ricostruzione'”.

TV pubblica.

La presente nota è stata accompagnata da una nota che fa riferimento all’art “processo di riorganizzazione e ristrutturazione dei media” che compongono la Radio Televisione Argentina Sociedad del Estado (RTA), indirizzata al suo responsabile dei media digitali e istituzionali, Agostino Zeballos.

TV pubblica.

Potrebbe interessarti:

Adeguamento nella TV pubblica: sospensione dei telegiornali, fine dei programmi e dubbi nella trasmissione del Festival Cosquín

Il memorandum

Intanto la nota precisa che “Ai fini dell’unificazione dei criteri di diffusione,”:

  1. Affidare la gestione delle reti televisive pubbliche, della Radio Nazionale e di tutte le sue emittenti, al solo Responsabile dei Media Digitali e Istituzionali, fino alla riorganizzazione e ristrutturazione della comunicazione aziendale.
  2. Tempo di sosta tutti i tipi di diffusione e/o trasmissione sui social network di contenuti fino a quando non verranno stabilite modifiche dei criteri. Durante tale periodo, il Responsabile della Gestione Media Digitali e Istituzionali di RTA sarà l’unico autorizzato a detenere le password che consentono l’accesso o la raccolta di materiale su detti social network, fatte salve le altre istruzioni impartite dall’Intervento.

Il memorandum. Il memorandum.

Martin Jáuregui. Foto: Twitter.

Potrebbe interessarti:

È morto Martín Jáuregui, noto giornalista, produttore e conduttore

La risposta del sindacato

Da parte loro, alla luce della notizia, le commissioni interne della SIPREBA Radio Nacional e della TV pubblica hanno respinto “il silenzio dei social network di entrambi i media pubblico” che “verrà chiuso nel corso di una presunta ristrutturazione”.

“Denunciamo questo nuovo esempio di censura e intimidazione che si aggiunge al silenzio di Télam”, indica il comunicato, e aggiunge: “Il governo Milei ha scavalcato il Congresso nazionale con l’intervento, eliminando il direttorio e ora portando avanti il ​​suo piano di distruzione. “I senatori devono difendere i media pubblici respingendo la loro privatizzazione e la legge fondamentale.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ernesto, il gaucho di “Cuestión de peso” ha avuto un grave scompenso: è stato curato da SAME e la cosa ha preoccupato tutti