“L’infedeltà non può essere normalizzata”

“L’infedeltà non può essere normalizzata”
“L’infedeltà non può essere normalizzata”

Durante le trasmissioni di ‘La casa dei famosi‘, si è visto come i partecipanti fossero divisi in due squadre: i ‘galacticos’ e i ‘papillentes’; Tra loro tendono a stare attenti a non abbandonare la competizione, però, ora che sono nella fase finale, sembra che inizino ad emergere conflitti interni.

La settimana scorsa, Nataly Umanache è sempre stata membro della ‘papilla’, rientra nel programma per accompagnare i partecipanti per cinque giorni, senza però più avere alcun tipo di ruolo nel gioco.

Nel bel mezzo del soggiorno, la donna Ibaguera ha avuto diversi scontri con alcuni dei suoi amici, come con Miguel Melfi e Karen Sivigliano.

C’è stata una discussione con l’influencer legata a quanto accaduto a lei, il panamense e al suo ormai ex marito, Alessandro Estrada.

La ‘presa’ di Karen Sevillano e Nataly Umaña a causa dell’infedeltà

Una volta Nataly è entrata di nuovo nella “Casa dei Famosi”.ha annunciato che la sua relazione con Estrada è finita, cosa che gli altri partecipanti non hanno esitato a commentare.

L’attrice ha così sorpreso i “papillentes” discutendone e ha deciso di affrontarli, soprattutto Karen, per la sua posizione sull’infedeltà.

Umaña gli assicurò: “Per te è chiaro, perché sei abituato a farti il ​​lavaggio del cervello e a dire: “Io spettegolezzo e non sono pettegolo, perché non creo false informazioni, perché mi baso su quello che so”.“.

La donna Cali la interruppe: “Il fatto che io sia consapevole che la colpa è di chi inganna non significa che non sia capace di essere empatico. “Posso capire che le persone ingannano in modi diversi, questa è empatia.” E aggiungo: Il fatto è che la colpa è di chi tradisce: quindi normalizziamo l’infedeltà o la giustifichiamo?“.

Con evidente fastidio, Nataly Umaña ha dichiarato: “¿Quindi giudicare e parlare della vita è normale e lo giustifico? In altre parole denigriamo chiunque perché ne avevo voglia. Metti giù qualcuno quando giudichi“.

Per chiudere la conversazione, il creatore del contenuto ha detto: “Non sto giudicando nessuno. Non posso diventare cieco. Ho detto ‘la colpa è di chi imbroglia, la colpa di chi ruba, la colpa di chi mente’. Non sto dicendo che la colpa sia di Nataly Umaña“.

KAREN CASTAÑEDA
EDITORIALE AMBITO DIGITALE
TEMPO

Altre notizie EL TIEMPO

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Perché la seconda stagione de La casa del drago debutta a giugno… e termina ad agosto?
NEXT Netflix ha un gioiello sotto forma di thriller che sfida l’egemonia dei Bridgerton