evacuazione d’emergenza a causa di “un enorme temporale”

Era qualcosa di prevedibile in Survivor All Stars. Il clima di aprile, maggio o giugno in Honduras non ha nulla a che fare con quello di luglio. L’uragano Beryl ha devastato le Keys e ieri sera i danni hanno spinto i concorrenti e la squadra al limite

Le lacrime di Sofia Suescun ieri sera nella palapa Sopravvissuti tutte le stelle Erano l’immagine della disperazione. I concorrenti non ce la fanno più e questa volta non è solo per la fame. Questa volta sono le condizioni atmosferiche a far saltare un’edizione Sopravvissuti già complicato di per sé, il che lo sta diventando un vero inferno in cui una mattina ci riprovi e il pomeriggio ricevi un nuovo colpo che finisce per affondarti.

Se al gala di giovedì scorso avessimo visto come Laura Madrueno Ha dovuto abbandonare il programma per qualche minuto a causa di un attacco di tosse incontrollabile dovuto al raffreddore di cui soffre a causa degli sbalzi termici. Ieri sera abbiamo visto di nuovo i disastri del tempo. Non è lo stesso Sopravvissuti nei mesi di aprile, maggio e giugno, che Sopravvissuti un mese di luglio in Honduras. Mentre in quei primi mesi è il caldo che ti uccide, ora sono i temporali e gli sbalzi termici a schiacciarti. E a questo, che è consueto, bisogna aggiungere il passaggio dell’uragano Beryl.

Sopravvissuti tutte le stelle ha mostrato ieri sera le conseguenze del passaggio dell’uragano sui sopravvissuti. La spiaggia, distrutta, tutta la sua attrezzatura – tele, vestiti, attrezzatura, fuoco – distrutta, loro, distrutti… Senza poter pescare a causa delle condizioni del mare, con tutta la spiaggia piena di immondizia e detriti, con la legna fradicia, senza fuoco, senza niente con cui coprirsi, senza nemmeno una camicia asciutta da indossare e con vento forte e un calo di temperatura incredibile. Lola lo ha detto ieri sera: “Ho passato tutta la notte nuda, con l’impermeabile e nient’altro perché tutti i miei vestiti erano fradici.”. “Non riuscivo a smettere di tremare, stavo morendo di freddo e ho passato tutta la notte abbracciata a Marta.”

Le lacrime di Sofia Suescun in Survivors All Stars

Anche se sono riusciti a risollevare il morale, a pulire la spiaggia, a recuperare alcune cose, ad accendere di nuovo il fuoco, quello che hanno vissuto quella notte non dava la garanzia che non sarebbe successo di nuovo. Infatti, Laura Madrueno avvertito nel programma di ieri sera che era fermo resti dell’uragano e che la mattina potresti svegliarti in pieno sole e nel pomeriggio subire un terribile temporale. Ed è quello che è successo ieri sera, compresa l’evacuazione di tutti i sopravvissuti e del presentatore, prima dell’arrivo di una tempesta colossale che ha finito per affondare completamente alcuni sopravvissuti che, pur avendo ancora settimane di gara, non riescono più nemmeno a gestirla. . la loro forza e, quel che è peggio, nemmeno il loro spirito.

Erano nella seconda prova delle Olimpiadi Poseidon quando Laura Madrueno Cominciò ad avvisare il set di ciò che stava arrivando via mare. Una nuvola nera, accompagnata da un vento terribile che diventava sempre più forte e da una grande portata d’acqua che si poteva vedere solo guardando l’orizzonte. La squadra di Sopravvissuti tutte le stelle Non sapevo nemmeno se sarebbero riusciti a finire il programma di ieri sera. Quando l’ultima prova finì, la tempesta era su di noi e Sopravvissuti tutte le stelle ha preso una decisione: evacuare tutti i concorrenti e aprire la palapa in via eccezionale a causa dell’impossibilità che il programma possa continuare a svolgersi all’esterno.

“Si sta scatenando una tempesta enorme, ci sono le code di questo uragano, la cosa non è finita. Eccezionalmente mi dicono che a causa del tempo dovremo aprire la palapa,” ha annunciato. Sandra Barneda. “I concorrenti si rifugiano per raggiungere la palapa”ha avvertito dal set.

Dietro questo, Laura Madrueno collegati dalla palapa per spiegare la situazione che stavano vivendo: “All’improvviso un acquazzone spettacolare ci ha costretto ad entrare nella palapa, stiamo preparando tutto a gran velocità per poterci connettere con i nostri sopravvissutiE quando finalmente riuscì a connettersi con loro, il rumore dell’acqua che cadeva sulla palapa era assordante, le lacrime di Lolaanche da Sofia Suescunche finora non ha pianto nemmeno una volta Sopravvissuti tutte le stelle, e avevano ragioni più che sufficienti, era la dimostrazione della disperazione assoluta e di ciò che significava veramente per loro la tempesta colossale. Perché non è il fatto di essere evacuati d’urgenza alla palapa, è il fatto di dover ritornare più tardi in una spiaggia distrutta, in un’altra notte senza vestiti asciutti da indossare, in un’altra notte senza dormire, in un altro giorno senza poter pesce, per restare di nuovo senza fuoco, per perdere quel poco che ti resta.

“Cosa faremo tutta la notte? È tutto bagnato”, ha detto. Sofia Suescun in lacrime. “È già un accumulo di tutto, abbiamo molta fame, le condizioni non sono buone e la convivenza ancora meno, perché una esplode. Potrebbe succedere qualcosa di peggio? “Non lo so”, ha detto Sofia Suescun non c’è punto senza filo e quello che intendeva per “convivenza, meno” è il rapporto tra lei e Marta Penate È arrivato a un punto tale che o lo tagliano o lo taglia il programma, ma l’unica cosa che può succedere è che tutto finisca come il rosario dell’alba.

L'”imbarazzo” dei Survivors All Stars

È iniziato ieri sera Sopravvissuti tutte le stelle sulla leggendaria spiaggia con la faccia di Sofia Suescun più rigido del solito. Era Sandra Barneda colui che ha aperto il melone. Alla terribile notte trascorsa con il passaggio dell’uragano Beryl, bisogna aggiungere il risveglio dell’uragano Beryl Sofia Suescun e quello di Marta Penate. Il gala di giovedì si è concluso con la frazione del pane di entrambi. Marta Penateuscendo dalla palapa, Sofia Suescun, facendo croce e linea e il resto sopportando il confronto tra loro due. Ebbene, dopo non aver chiuso occhio tutta la notte, svegliarsi fradicio, con la spiaggia distrutta, con tante cose trascinate e portate in mare, senza un boccone, e i conti vanno avanti, Sofia Suescun Si sollevò con il desiderio di guerra. E la guerra scoppiò a un livello terribile.

Marta Penate aveva fatto un commento durante il Sopravvissuti tutte le stelle Giovedì su cosa Sofia Suescun Non ride né mostra gioia e le sue facce sono sempre come se stesse girando una pubblicità. Il commento a Sofia è stato come un calcio nello stomaco. Così, quando il sole sorse il giorno dopo, la prima cosa che fece Sofía Suescun fu fare una similitudine tra la distruzione della spiaggia e l’impossibilità di fare annunci “come dice Marta”. Marta, è vero, fino a quel momento non aveva aperto bocca né si era rivolta a lui. Sofiama poi cominciò a rimproverarlo di aver avuto voglia di guerra fin dalla prima ora.

Una cosa tira l’altra, un insulto tira l’altro, finché ad un certo punto della discussione Sofia Suescun racconta a Marta Penate che è piena e che forse non lo è poi così tanto. Un commento che, secondo il ragionamento di Marta Penatelo aveva detto con tutta l’intenzione di nuocere, perché pochi giorni prima Marta Penate Gliel’avevo detto Sofia Suescun che non si sentiva realizzata a causa dei suoi problemi nel rimanere incinta. Da lì si è diffuso tutto: “sporco”, “velenoso”, “viva il baby boom”, “amaro”, “sfortunato”…

Nella palapa, ieri sera, Sofia Suescun Giurò e spergiuro che il suo commento non si riferiva in alcun modo ai problemi di essere madre di Marta Penate. Sarebbe molto basso se così fosse, ma quando tutte le carte sono già andate perdute, chi misura la bassezza e chi no? Entrambi sanno molto bene dove devono dare per far soffrire di più. E accadono, beh, accadono. Ma la questione della gravidanza… Uffa, che brutta cosa!

La situazione è tale che all’inizio del Sopravvissuti tutte le stelle la notte scorsa, Marta Penate Ha implorato, come già aveva fatto Adara, che il pubblico la buttasse fuori: è stata nominata. Ha ripetuto più e più volte che non ne può più, che non ne può più, che non sta bene e che, ovviamente, quello che sta succedendo con Sofia Suescun non aiuta. Nella palapa, dove Sandra Barneda Ha provato a farli avvicinare alle posizioni, era impossibile.

Sofia Suescun ha continuato a negare che il suo commento fosse stato fatto per colpire Marta Penate dove fa più male, e Marta Penatemolto più calma ora nella palapa, si rifiuta di intraprendere un’altra battaglia in cui è consapevole di perdere sempre: “Ho freddo perché non voglio che mio padre, mia madre, il mio ragazzo o mia sorella mi vedano male La mia famiglia non dice: “Dormirà male stanotte”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV perché ha vinto Bautista, l’uruguaiano che è entrato fischiettando piano e ha saputo svegliarsi in tempo
NEXT L’ingresso trionfale di Franko Bonilla a MasterChef