Acqua vitaminizzata per far crescere i tuoi raccolti forti

Acqua vitaminizzata per far crescere i tuoi raccolti forti
Acqua vitaminizzata per far crescere i tuoi raccolti forti

Con il stagione caldaè abbastanza normale che le nostre piante, sia in orto o al chiuso, comincia a soffrire adesso dissolvenza. Se questo è successo alle tue colture, non preoccuparti, ti daremo la ricetta perfetta per realizzare un acqua vitaminica che funzionerà come siero per le tue pianteli aiuterà a recuperare e rivitalizzare facilmente i tuoi raccolti.

Per preparare questo acqua vitaminicaavremo bisogno Bucce di banana e gusci d’uovo. Entrambi sono oggetti che normalmente buttiamo via cucina e, in questa occasione, possono aiutarci a migliorare il salute delle nostre piante, fornendo elementi come calcio e il potassio che sono essenziali per la crescita di raccolti. È un modo piuttosto utile per dare loro un secondo utilizzo.

Acqua vitaminica per rivitalizzare le piante

Di cosa avrai bisogno?

  • 1/2 tazza di bucce di banana
  • 1/2 tazza di gusci d’uovo
  • 1 litro di acqua

Passi

  • Tagliate le bucce di banana e mettetele da parte.
  • Schiacciare i gusci d’uovo fino ad ottenere una polvere finissima.
  • Mescola entrambe le bucce con acqua e lascia riposare per un giorno.
  • Filtrate il preparato e sarà pronto all’uso.
Puoi utilizzare questa miscela per qualsiasi coltura che hai in casa. Foto: Pexels / Anna Nekrashevich

Puoi usare questo acqua vitaminica per innaffiare il tuo pianitenendo conto che è necessario aggiungerlo direttamente al file substrato per mantenerlo ben idratato, ma non ripetere l’applicazione fino a una settimana dopo. Puoi farlo anche tu applicarlo fogliarmente se lo metti in a atomizzatore o spruzzatore; In questo caso, assicurati di filtrarlo molto bene in modo che gli utensili non si intasino.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un potente studio legale statunitense contempla un’azione legale contro Ecopetrol
NEXT Il Banco de la República ha aperto posti vacanti in diverse città del Paese: ecco come candidarti