Il peso dominicano chiude la settimana in rialzo rispetto al dollaro USA

Il peso dominicano chiude la settimana in rialzo rispetto al dollaro USA
Il peso dominicano chiude la settimana in rialzo rispetto al dollaro USA

La Banca Centrale della Repubblica Dominicana ha invitato ad evitare un aumento sproporzionato del prezzo del dollaro. (Informazioni)

La valuta dominicana ha chiuso in rialzo rispetto al dollaro statunitense alla chiusura del mercato di venerdì 21 giugno. La Banca Centrale della Repubblica Dominicana ha fissato il valore del “biglietto verde” sotto i 59 pesos.

La valuta estera è rimasta stabile negli ultimi giorni mentre la Federal Reserve (Fed) mantiene invariata la sua politica monetaria. Gli analisti si aspettano che i funzionari della Fed taglino i tassi entro la fine dell’anno.

Lui dollaro Americano citato in chiusura 58,78 pesos dominicani in mediache rappresenta una variazione dello 0,37% rispetto al dato del giorno precedente, che era di 59 pesos.

Nell’ultima settimana, il dollaro Americano registra una diminuzione 0,31%%; Nonostante ciò, in termini interannuali si registra ancora un incremento del 4,02%.

Analizzando questi dati con quelli dei giorni precedenti, ha invertito il prezzo del giorno precedente, quando aveva segnato un rialzo dello 0,17%, senza riuscire a stabilire un trend chiaro ultimamente. In riferimento alla volatilità dell’ultima settimana, è stata del 6,44%, che è una cifra nettamente inferiore alla volatilità annuale (10,94%), quindi possiamo dire che sta attraversando un periodo di maggiore stabilità recentemente.

Il rapporto sul panorama macroeconomico preparato dai ministeri dell’Economia, delle Finanze e della Banca Centrale prevede che entro il 2024 sia l’inflazione finale che quella media saranno al 4%. La crescita del prodotto interno lordo (PIL) nominale è stimata all’8,94%.

Lo stesso rapporto indica che per quest’anno si prevede un’espansione del PIL reale compresa tra il 4,50% e il 5,00%, con una proiezione centrale del 4,75%.

Lui Il peso dominicano è la valuta ufficiale della Repubblica Dominicana Si abbrevia in DOP e la sua creazione risale al 1971 dopo la disgregazione del gold standard. Inizialmente veniva chiamato “peso d’oro” o “peso d’oro dominicano”.

Nel 2010 è stata apportata una modifica alla Costituzione per definire che “L’unità monetaria nazionale è il Peso dominicano”; Successivamente, nel 2017, è iniziata una graduale sostituzione delle banconote e delle monete con le vecchie iscrizioni in pesos dominicani.

Le banconote attualmente in circolazione sono 50, 100, 200, 500, 1.000 e 2.000 pesos oros. Le banconote da 5 e 10 pesos cessarono di circolare e furono sostituite rispettivamente da monete da 5,10 e 25 pesos. Nel frattempo, in occasione del 500° anniversario della scoperta dell’America e dell’arrivo del nuovo millennio, furono emesse le banconote in oro da 500 e 2.000 pesos.

Va notato che tutti i progetti di legge recano la frase: “Questo disegno di legge ha forza liberatrice per il pagamento di tutti gli obblighi pubblici e privati”.

Per quanto riguarda l’economiala Repubblica Dominicana ha presentato nel 2022 una performance solida, che è stata offuscata dalla bassa crescita dei redditi dovuta all’aumento dei prezzi dovuto alla crisi inflazioneche ha sparato fuori dal raggio d’azione della Banca Centrale.

Anche questa situazione causato un deficit fiscale a causa di sussidi inaspettati per contrastare l’aumento dei prezzi, mentre ha influito anche il conflitto in Europa, poiché la Repubblica Dominicana è importatrice netta di petrolio, gas naturale, soia, sorgo, grano e mais.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali