Bank of America: “Tutte le strade portano a Nvidia” | Mercati finanziari

Bank of America: “Tutte le strade portano a Nvidia” | Mercati finanziari
Bank of America: “Tutte le strade portano a Nvidia” | Mercati finanziari
Logo della Nvidia Corporation.Tyrone Siu (REUTERS)

Gli investitori continuano a scommettere sulle aziende tecnologiche. Secondo i dati EPFR compilati dalla Bank of America, nella settimana terminata il 19 giugno sono entrati 8,7 miliardi di dollari, circa 8,1 miliardi di euro, nei fondi di investimento legati al settore tecnologico. Un dato record che supera il precedente massimo registrato lo scorso anno.

In un momento in cui l’incertezza generata dall’ascesa dell’estrema destra in Francia ha portato all’indizione delle elezioni presidenziali nel paese per il prossimo 4 luglio, che hanno portato all’escalation dei rendimenti del debito francese e al crollo del settore bancario francese in borsa. mercato, gli investitori non trovano catalizzatori oltre Nvidia.

Questa settimana l’azienda di microprocessori è riuscita a diventare, almeno per un giorno, l’azienda di maggior valore tra tutte le società quotate in borsa al mondo. La capitalizzazione di Nvidia è riuscita ad essere superiore a quella di Microsoft e Apple, un record che, nonostante non sia riuscito a mantenere alla fine della settimana, non diminuisce il suo splendore agli occhi delle società di analisi.

Gli analisti della Bank of America ritengono che i fondamentali di Nvidia, insieme alla sua valutazione, siano solidi nonostante il forte rialzo delle sue azioni sul mercato azionario. Pertanto, mantengono l’acquisto come prima opzione sul valore, anche se riconoscono che il suo livello attuale lo rende vulnerabile a una possibile correzione. “Sosteniamo che qualsiasi volatilità possa essere di breve durata”, sostengono. L’impresa calcola un obiettivo di prezzo di $ 150 per le azioni. Un prezzo target superiore al consenso del mercato compilato da Bloomberg, che ne fissa il valore a 130,1 dollari, al di sotto del prezzo attuale. Tra le aziende più positive c’è Rosenblatt Securities, che vede le azioni della società a 200 dollari. Gli danno cioè un potenziale aggiuntivo del 47,7%. Il capo stratega della Bank of America, Michael Harnett, sottolinea il timore di un rischio eccessivo di concentrazione del portafoglio tra i gestori, ma sottolinea che credono ancora che dovrebbero avere una maggiore esposizione all’intelligenza artificiale.

Un sintomo che UBS ha commentato questa settimana. La banca d’investimento svizzera stima che l’intelligenza artificiale potrebbe diventare “una delle maggiori opportunità di investimento della storia”. Nel loro rapporto, gli analisti di UBS stimano che “date le dimensioni delle più grandi società di intelligenza artificiale, gli investitori potrebbero considerare le ponderazioni più simili a quelle dei mercati azionari di alcuni paesi che a quelle di altre società”. Cioè, fare investimenti di una portata pari a quella di qualsiasi cosa investita in interi mercati azionari nazionali. Per ora Nvidia rappresenta già circa il 6% dell’intera capitalizzazione del mercato azionario statunitense e vale più sul mercato azionario dell’intero mercato azionario francese o britannico.

Segui tutte le informazioni Cinque giorni In Facebook, X E Linkedino dentro la nostra newsletter Programma dei cinque giorni

Newsletter

Iscriviti per ricevere informazioni economiche esclusive e le notizie finanziarie più rilevanti per te

Iscrizione!

Per continuare a leggere questo articolo di Cinco Días è necessario un abbonamento Premium a EL PAÍS

_

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali