“Ho perso buoni partner a causa del mio lavoro” – Publimetro Chile

“Ho perso buoni partner a causa del mio lavoro” – Publimetro Chile
“Ho perso buoni partner a causa del mio lavoro” – Publimetro Chile

“Hai scelto di sposare questa carriera. Questa razza è egoista. Questa carriera non ti permette la tua vita privata”. Questo è ciò di cui parla “il mostro Sebastián”, padre Yamila Reyna e celebrità della musica argentina, a sua figlia quando lo chiamò piangendo durante gli esordi del conduttore di TVN in Cile.

“O la tua vita privata ti va bene, oppure ciao. Perché questa razza è molto gelosa”, Yamila parafrasò il suo defunto padre, quando Fran Sfeir le chiese della sua vita personale. Le risposte brutalmente oneste dell’argentino potranno essere viste questo sabato 4 maggio alle 22:30. in un nuovo capitolo di “Sin Culpa”, sugli schermi TV+.

Consigliato

“E la tua carriera ha influito negativamente sulle tue relazioni personali?”Fran ha insistito. “Ovviamente. “Ho perso buone coppie a causa del mio lavoro.”ha risposto Yamila, che è completamente single e concentrata su di lei torna a teatro dopo sei anni di assenza con lo spettacolo “Mia madre, la mia ragazza e io”, con Julio Jung Jr. e María Elena Duvauchelle.

“Ho avuto un pessimo occhio nella scelta delle relazioni”

Non ho rimpianti perché credo che tutti veniamo su questa terra con una missione e la mia è portare gioia alle persone”., ha continuato l’attrice. “Ma ciò non può essere incompatibile con l’amore”, ha insistito Sfeir. “Forse in questa vita dovevo essere incompatibile. “Il mio karma è stata la mia solitudine.”chiuse il volto di TVN in tono riflessivo.

Yamila Reyna e Fran Sfeir

“Mi prendo la responsabilità, non mi piace incolpare nessuno delle decisioni che prendo (…) ma ho anche avuto un pessimo occhio nella scelta delle relazioni in cui sono stato danneggiato.”“ha continuato il comico, che è anche un comico.

“Mi hanno detto a scuola che gli uomini avevano paura di me, ti succede?” ha chiesto Fran, aspettando un’altra risposta onesta da Yamila. “Sì, c’è una paura lì. Ci sono paure e pregiudizi (…) ma ho notato che gli uomini mi parlano, arrivano lì e non osano andare avanti. Il momento del ‘mettiamoci insieme?’, non esiste (sic)”.

Infine Yamila Reyna, che sarà in cartellone con la sua opera “Mia madre, la mia ragazza ed io” da mercoledì 8 maggio a venerdì 10 maggio, ha chiuso con una riflessione sugli uomini e sull’amore. “Non ti dirò mai ‘restiamo insieme’, a meno che tu non sia Luis Miguel.” “E tu sei aperto all’amore?”, ha insistito Fran. “Sempre. “Amo l’amore”disse sorridendo l’autoproclamato “argentino-cileno”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Peña de Morfi: l’elenco degli artisti invitati per questa domenica 5
NEXT Alessandro Lequio condanna Iñaki Urdangarin e il suo viaggio in Cambogia