L’elogio che Mick Jagger ha rivolto a Carín León che suscita l’invidia dei rocker messicani

L’elogio che Mick Jagger ha rivolto a Carín León che suscita l’invidia dei rocker messicani
L’elogio che Mick Jagger ha rivolto a Carín León che suscita l’invidia dei rocker messicani

Carín León ha descritto un incontro avuto con il leggendario cantante Mick Jagger in Arizona, USA. (@carinleonoficial, @mickjagger)

Il 7 maggio, Carin Leonuno dei volti più rappresentativi della musica regionale messicana, ha vissuto un momento storico della sua carriera quando è stato scelto dalla leggendaria band Le pietre rotolanti per aprire uno dei suoi concerti negli Stati Uniti. Pochi giorni dopo, lui stesso Mick Jagger Si è congratulato personalmente con lui per le sue canzoni, segnando una pietra miliare memorabile nella sua carriera.

In un’intervista con Adela Micha per il suo programma YouTube, Carín León ha condiviso i dettagli di questa esperienza unica avvenuta nel Glendale, Arizona. Durante il suo atto di apertura dei Rolling Stones, León ha incluso una cover di Bob Dylan e ha ricordato come “si emoziona ancora” quando pensa a quel momento indimenticabile. Il cantante ha raccontato: “Vedo arrivare un ragazzo grosso, un mostro, e Mick Jagger sta arrivando. “È rimasto ad ascoltare due canzoni”.

Carín León ha spiegato che Mick Jagger è uscito dal suo camerino appositamente per vederlo esibirsi, anche se lo ha scoperto solo dopo la sua esibizione. “Grazie a Dio non l’ho scoperto in quel momento, l’ho scoperto dopo che siamo scesi perché se non l’avessi fatto mi avrebbe picchiato lì sul palco.” ha confessato il cantante. Jagger non solo ha guardato la sua esibizione, ma si è anche complimentato con lui per la sua musica e il suo spettacolo.

Carín León ha avuto una partecipazione eccezionale all'edizione di Coachella di quest'anno. (@carinleonoficial).
Carín León ha avuto una partecipazione eccezionale all’edizione di Coachella di quest’anno. (@carinleonoficial).

“Mick esce nel corridoio con il suo tailleur arancione, è salito sulla sua golf cart, ma mi vede da lontano e si ferma, viene con me e dice ‘Congratulazioni, il tuo spettacolo è molto bello.’ Ero scioccato, non potevo nemmeno parlare”, ha detto con entusiasmo Carín León.

La scelta di Carín León come atto di apertura dei Rolling Stones ha sorpreso molti, soprattutto i fan più fedeli della band. Durante l’intervista, Adela Micha ha chiesto come è nata questa opportunità. “Stanno vedendo tutta la crescita e quelli che si coprono gli occhi non vedono. Penso che per noi fosse qualcosa di molto comune ma per loro è qualcosa di nuovo, qualcosa di esotico, qualcosa di diverso, forse quello. Anche la somiglianza che la mia musica ha con il rock, con il country”Ha spiegato Leon.

Carín León ha anche riconosciuto l’influenza dei Rolling Stones sulla musica contemporanea. “Tutta la musica oggi ha a che fare con tutto ciò che hanno fatto, indipendentemente dal genere”, ha detto. È importante ricordare che la band britannica è stata una pioniera nella musica, stabilendo standard che molti artisti continuano ad aspirare a raggiungere.

I Rolling Stones hanno scelto Carín León per aprire un concerto nella città di Glendale, in Arizona. (Foto Amy Harris/Invision/AP)
I Rolling Stones hanno scelto Carín León per aprire un concerto nella città di Glendale, in Arizona. (Foto Amy Harris/Invision/AP)

L’impatto di questo evento ha trasceso la scena musicale messicana. Diversi media internazionali hanno sottolineato la scelta di Carín León come atto di apertura di una delle band più influenti della storia del rock. Questa selezione riflette l’apertura e il riconoscimento della musica regionale messicana in un contesto globale. Billboard ha evidenziato come la musica di León, che fonde elementi della regione del Messico con influenze rock e country, abbia trovato un nuovo pubblico negli Stati Uniti.

L’esperienza di Carín León con i Rolling Stones non solo ha segnato un prima e un dopo nella sua carriera, ma ha anche riaffermato la versatilità e la portata globale della musica regionale messicana. Questo evento simboleggia un ponte tra generi e culture, dimostrando che la musica non conosce confini.

Carín León è uno degli artisti messicani con la maggiore penetrazione nel mercato statunitense. E. (Foto Amy Harris/Invision/AP)
Carín León è uno degli artisti messicani con la maggiore penetrazione nel mercato statunitense. E. (Foto Amy Harris/Invision/AP)
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT I fan adorano il waifu di 2.5 Dimensional Seduction – Kudasai