A Huila ricompaiono istruzioni intimidatorie da parte dei dissidenti delle Farc

A Huila ricompaiono istruzioni intimidatorie da parte dei dissidenti delle Farc
A Huila ricompaiono istruzioni intimidatorie da parte dei dissidenti delle Farc

Neiva

In una trasmissione audio WhatsApp del 28 aprile, il dissidente si identifica con questo nome Johanier Martínez del fronte ‘Jaime Martínez’ appartenente al blocco occidentale Jacobo Arenas; fornisce alla comunità e ai presidenti dei Community Action Board alcune indicazioni sui temi della convivenza, degli orari e del consumo di farmaci.

In questa occasione, gli abitanti delle zone di Belén, Gallego e Villa Losada dei comuni di La Plata e La Argentina nell’ovest del dipartimento di Huila, zona dove la stessa situazione era stata segnalata qualche mese fa.

Nell’audio indica che, dato il consumo di stupefacenti, Viene dato l’ordine che a partire dalle 7 di sera, coloro che consumano questo tipo di allucinogeni, e se non rispettano quanto ordinato, ne risentiranno in qualche modo.

“Sanno chi sono, questo non è un gioco, forse la prendete come una minaccia, ma quello che vogliamo fare è un bene per voi” afferma nell’audio il dissidente Johanier.

Allo stesso modo, afferma che le persone che hanno causato danni in quei giorni, dove sono state trovate morte sei persone, “L’avviso era già stato dato, d’ora in poi i locali chiuderanno alle 24:00, non vogliamo vedere gente che gira in giro, devono essere chiuse tutte le attività commerciali”.

L’avviso viene dato anche ai commercianti di biliardi delle zone di Gallego e Villa Losada. “Abbiamo fatto più di tre chiamate, se pensi che sia un buon gioco, prendilo così, poi non risponderemo a questi problemi”.

L’audio si riferisce anche al fatto che è stato lanciato un appello alle comunità sulla presenza dell’Esercito nella zona; “I ‘rospi’ che chiamano l’Esercito non mancano, li abbiamo già visti, sappiamo già chi sono e se farete affari di questo tipo con lo Stato, È meglio che se ne vadano adesso perché siamo già qui con tutta la legge e saremo vigili in questa zona di Huila”, dice il dissidente.

Indica finemente che il fronte Jaime Martínez è presente per la prima volta a Huila; viene in questa zona del Paese per garantire la sicurezza, “Se vogliono vedere un gruppo di persone morte, allora lo vedranno perché ciò che vogliamo è coinvolgerli in un buon progetto comunitario”.

Caracol Radio ha cercato di comunicare con il Segretario del Governo di Huila Edgar Martín Lara, per conoscere la loro posizione sulla situazione, senza ancora ottenere risposta.

Vale la pena ricordare che anche negli ultimi mesi si era registrata una situazione simile che teneva nel timore la comunità, e la preoccupazione per le poche azioni delle autorità riguardo alla questione dell’ordine pubblico in questa parte di Huila.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quali malattie aiuta la papaia a curare?
NEXT La trasformazione in criminalità di Estefanía Franco a Soacha; Cosa si sa della morte del presunto femminicidio