L’ex assistente di Trump ricorda che la testimone Hope Hicks non è rimasta turbata dallo scandalo fiscale “scioccante”.

L’ex assistente di Trump ricorda che la testimone Hope Hicks non è rimasta turbata dallo scandalo fiscale “scioccante”.
L’ex assistente di Trump ricorda che la testimone Hope Hicks non è rimasta turbata dallo scandalo fiscale “scioccante”.

Quando una storia fiscale bomba era destinata a colpire duramente l’ex presidente Donald Trump, Hope Hicks non ha battuto ciglio.

Questo perché il pezzo e praticamente tutti quelli in arrivo che sembrerebbero essere una crisi per la maggior parte dei presidenti – erano roba da bambini rispetto al nastro “Access Hollywood”.

L’ex direttrice delle comunicazioni di Donald Trump, Alyssa Farah Griffin, ha ricordato la noncuranza che ha ricevuto quando ha presentato a Hicks un articolo schiacciante del New York Times del 2020 che stava per essere pubblicato.

LEGGI ANCHE: Trump contro storia: gli ex presidenti in genere implodono durante i loro tour di ritorno

“Ricordo di essere stata sull’Air Force One con Hope Hicks e a metà del 2020 in una storia che pensavo fosse scioccante riguardava le tasse di Trump”, ha detto.

Il Times aveva presentato 30 domande dal punto vendita a cui lei voleva rispondere.

“Sono andato e ho detto: ‘Dobbiamo portare questo al presidente! Questa è una storia enorme!’ e lei dice ‘Questo non è niente. Non hai visto niente. Non eri lì nel 2016 – siamo sopravvissuti a ‘Access Hollywood.'”

Nel settembre 2020 il Times ha pubblicato un articolo basato sulle informazioni fiscali di Trump che risalivano a più di 20 anni fa e mostravano le sue proprietà in difficoltà finanziarie, cancellazioni, audit e debiti, oltre al fatto che aveva pagato lo stesso $ 750 di tasse anno divenne il 45esimo presidente.

E quando fu chiaro che una storia importante stava per prendere di mira la presidenza di Trump, Griffin, che disse di essere entrata alla Casa Bianca nel 2017 per lavorare inizialmente con il vicepresidente Mike Pence, nulla si avvicinò alle ricadute di cui si occuparono nel ” Scandalo “Access Hollywood”.

L’ormai famigerato microfono caldo di Trump e poi conduttore di “Access Hollywood” Billy Bush del 2005, ha fatto sì che Trump si vantasse di aver afferrato i genitali delle donne.

“Quando sei una star, te lo lasciano fare”, ha detto Trump a Bush, ridendo.

L’incidente ha costretto Trump e la sua campagna a offrire le rare scuse e a respingere l’accusa come “scherzi da spogliatoio”.

“Mi scuso se qualcuno si è offeso”, ha detto in quel momento.

E ha funzionato.

Il danno non ha costretto Trump a ritirarsi. La campagna e Trump hanno continuato a vincere le elezioni.

Per Griffin, si è resa conto che la cerchia ristretta di Trump credeva di essere sopravvissuta a quello scandalo e quindi nient’altro poteva essere paragonato.

“Questa è la mentalità, quello era il loro barometro”, ha detto. “E se sopravvivi a ‘Access Hollywood’, tutto il resto andrebbe bene.”

Guarda qui sotto o clicca sul link.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Ministro della Salute ha condotto un incontro con i residenti di Siprosa
NEXT Milei è arrivato a San Francisco per descrivere la sua prospettiva teorica sull’economia e proporre l’Argentina come hub dell’intelligenza artificiale