Musica sperimentale, loop e performance

Musica sperimentale, loop e performance
Musica sperimentale, loop e performance

La Llorona y su Jardín de Dragones si esibirà stasera al Puerto Cultural Libertad. Audiovisivi.

La Llorona y su Jardín de Dragones andrà in scena stasera alle 21 al Puerto Cultural Libertad (a Las Piedras 1,850).

Il gruppo affronta più di uno spettacolo musicale: si tratta di un impegno audiovisivo, con performance inserite nello spettacolo.

È un progetto che si muove dal rock sperimentale all’indie pop alternativo, giocando con narrazioni sonore e immagini uniche; Il gruppo si trasforma e reinventa costantemente nella propria estetica, ricercando uno stile e una poetica unici.

Basta aver assistito ad una presentazione o visto i loro video per rendersi conto che avanzano molto più avanti nelle loro idee rispetto ad altri gruppi indie pop.

In questi giorni è composto da Camila Platea (voce), Felix Llomplat (voce e chitarra), Giulio D’Zavalia (Basso), Emiliano Vega (chitarra elettrica), Juan Elsinger (tastiera) E Burgo Nero (batteria).

L’artista visivo Marto sarà l’ospite che accompagnerà tutte le proposte di questa serata con proiezioni di sua creazione e Noela Antelo sarà incaricata di aprire l’evento con il suo Live Looping Set (un live looping eseguito con campionatori o looper).

Quando LA GACETA ha intervistato Pláate a febbraio, ha risposto che gli piace pensare alle composizioni come ambienti o paesaggi. “Ogni luogo ha la sua particolarità, la sua forma, i suoi tempi, le sue perdite e i suoi trionfi e per conoscerlo bisogna attraversarli. Con la composizione, che sia musicale, recitativa o performance, come la si voglia chiamare, mi permetto di seguire ciò che propone per ottenere qualcosa della sua natura”, ha descritto la musicista, che è anche un’attrice rinomata.

“Per me, la sperimentazione è un modo per imparare cosa fai e chi sei”, ha aggiunto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Rifiuti folcloristici a Villavieja
NEXT La storia di José María Córdova e il luogo esatto della sua morte a El Santuario, Antioquia