“Non so dove andare”, Teresa, colpita per la quarta volta da una valanga a Iles, Nariño

“Non so dove andare”, Teresa, colpita per la quarta volta da una valanga a Iles, Nariño
“Non so dove andare”, Teresa, colpita per la quarta volta da una valanga a Iles, Nariño

Teresa Champutis, colpita dalla valanga a Iles, è madre di due figli adulti con disabilità. Foto: tratta dal video di Alcaldia de Iles.

La valanga ha provocato numerosi danni alle abitazioni e all’acquedotto del villaggio La Esperanza, a Iles.

Narino Notizie

Nella notte di martedì scorso, 7 maggio, il villaggio La Esperanza, situato nel comune di Iles, è stato scosso da una valanga che ha provocato numerosi danni. L’acquedotto è stato danneggiato e Ci sono abitazioni con danni strutturali che colpiscono da 6 a 8 nuclei familiari, fortunatamente non si registrano feriti.

Può leggere:

Secondo quanto raccontato dai parenti, il problema sembra avere origine nella costruzione di una nuova strada nella zona. La presenza del concessionario incaricato di tali lavori è stata indicata come insufficiente al fine di trovare soluzioni per evitare tali incidenti.

Tra le persone colpite c’è la famiglia della signora Teresa Champutis. Ha subito le conseguenze di questa catastrofe naturale in quattro diverse occasioni.

Teresa Champutis colpita per la quarta volta

La signora Champutis e la sua famiglia sono disperati per la situazione, soprattutto perché quest’inverno sono stati nuovamente colpiti dal tempo inclemente.

La storia di Teresa Champutis diventa ancora più preoccupante perché è madre di tre figli adulti con disabilità. Di fronte al difficile compito di essere capofamiglia praticamente sola, Teresa chiede aiuto alle autorità locali e regionali per trovare una soluzione definitiva a questo problema che ha più volte messo a rischio la stabilità e la sicurezza della sua famiglia.

“Sono una donna capofamiglia, ho tre figli disabili, sono sola, questa è l’unica casa che ho, non so dove andare, ho bisogno che voi ci aiutiate, collaboriate con noi,” Teresa ha sottolineato.

Chiedono trasferimento di case e donazioni

Il sindaco di Iles, insieme alla comunità, ha chiesto il sostegno del Governo di Nariño, rappresentato da Luis Alfonso Escobar Jaramillo, nonché del Unità Gestione Disastri e dell’ANI (Agenzia Nazionale per le Infrastrutture) e dell’Unione Stradale Sud. L’appello è chiaro: lavorare insieme per ricollocare le famiglie colpite e riparare i danni che hanno colpito l’intera comunità.

Dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Jhon Haider Táquez Chávez, è stato annunciato l’impegno ad affrontare questa situazione in via prioritaria. E hanno invitato l’intera comunità di Ileña a unirsi a questa causa di solidarietà, donando cibo non deperibile, acqua, articoli da toeletta e coperte per fornire sostegno a coloro che ne hanno più bisogno in questi tempi difficili.

In mattinata l’Iles arcadia ha perlustrato la zona per valutare i danni. Il sindaco ha sottolineato che la valanga ha distrutto l’acquedotto, le strade, i raccolti, gli animali, tra gli altri danni.

Hanno affermato di aver consegnato cibo, acqua e prodotti per la pulizia e che stanno valutando il trasferimento delle case e sperano di farlo con il sostegno del governo di Nariño;

Considerata questa situazione dovuta alla valanga che, secondo quanto affermato, si è verificata a Iles 5 anni fa, si attende una pronta risposta da parte delle autorità competenti. Oltre ad un intervento specifico da parte del concessionario responsabile della strada in questione. Intanto la comunità di La Esperanza e dintorni Restano in allerta per la possibilità di nuove valanghe e smottamenti che potrebbero mettere in pericolo la vita di chi vive in questa zona.

Può leggere:

Idealm avverte dell’aumento delle precipitazioni a Nariño, sarebbe una delle regioni più colpite

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Decima e versi, alla luce dell’aula e del teatro › Cultura › Granma
NEXT JOSÉ MARÍA BELLIDO SINDACO CÓRDOBA