Nel pieno della crisi, diverse officine meccaniche “stipate” di automobili

Nel pieno della crisi, diverse officine meccaniche “stipate” di automobili
Nel pieno della crisi, diverse officine meccaniche “stipate” di automobili

Negli ultimi mesi si sono registrati incrementi nelle vendite di auto km 0 e usate grazie a una serie di incentivi in ​​questo settore. C’è però un riporto dai mesi precedenti dove, a causa della recessione economica, l’attività ha mostrato un altro volto e quel riflesso – di come si muove il settore automobilistico – si ripercuote sulle officine meccaniche della Regione. Molti di questi luoghi, infatti, sembrano affollati di auto in attesa di essere riparate e, all’interno di questi problemi, ce ne sono altri più delicati come la difficoltà nel reperire alcuni pezzi di ricambio specifici, la mancata produzione di vecchi pezzi di telefoni cellulari e altre complessità che il settore.

Dialogando con questo medium, un meccanico che ha la sua sede a Berisso, vicino alla 122esima Avenue, ha spiegato: “Se mi portano un’auto in questi giorni, ho un ritardo di una o due settimane. L’officina è piena di macchine e ne parcheggio alcune che aspettano sulla porta. La situazione è particolare perché, a causa della crisi, molte persone non prestano attenzione ad alcuni rumori o avvertimenti che possono dare i veicoli e arrivano in officina quando tutto va storto e, sì o sì, devono fermare l’auto. Questo non è solo un costo in denaro, dovuto alla quantità di denaro da spendere per riparare la frizione, i freni o qualunque cosa si guasti. È anche un costo materiale perché ci sono famiglie che hanno una sola macchina e fanno fatica a mantenerla tra assicurazione, carburante e altre spese”.

“Da gennaio ad oggi abbiamo avuto un grande flusso di veicoli. Effettuiamo riparazioni preventive come tagliandi o cambi di olio, filtri e distribuzione. I clienti ci dicono sempre: “Preferisco farlo adesso nel caso mi si rompa il motore perché, visto come stanno le cose, rimarrei bloccato”. La verità è che, per qualsiasi riparazione, devi spendere come minimo tra 50.000 pesos e 100.000 dollari per il pavimento e varia a seconda della riparazione che deve essere effettuata. In questo workshop svolgiamo anche attività correttive. Lavoriamo almeno con auto che siano modelli dal 2010 in poi. Tuttavia, è una realtà che i preventivi vengono redatti e aggiornati quotidianamente. Non diamo più sette giorni di validità, perché i prezzi dei pezzi di ricambio e degli accessori cambiano continuamente”, hanno commentato da un’ampia officina situata nel centro di Los Hornos.

Il direttore di un’officina meccanica situata tra Parque Castelli e Plaza Sarmiento ha spiegato: “Abbiamo molto lavoro che rallenta entro la fine del mese. In ogni caso siamo un riferimento, dato che abbiamo più lavoro delle altre officine, oltre al fatto che, come fornitori statali, serviamo vari enti e aziende private che ci danno lavoro quando il cliente comune non lo fa arrivare in officina.

“Ci distinguiamo nell’effettuare il controllo generale con un rapporto dettagliato con colori in modo da poter programmare i lavori da eseguire in ordine a seconda dell’urgenza che la riparazione richiede. In questo momento, a causa della crisi economica, i lavori non sono più preventivi ma sono riparazioni per mancanza di prevenzione, il che li rende più costosi. Non ricevo veicoli che abbiano più di 20 anni e posso scegliere in base alle condizioni dell’auto”, ha contribuito lo stesso uomo sopra menzionato.

Da Ensenada, un altro meccanico ha colto l’occasione per aggiungere la sua esperienza: “Ho un’officina piena di macchine. Non riesco a trovare una pausa. Non posso lamentarmi perché ho sempre lavoro, ma questo indica che meno persone hanno accesso ad auto migliori o che le auto che vengono utilizzate sono sempre più vecchie. Sono centinaia di migliaia i chilometri percorsi sulle strade e questo si nota nelle officine meccaniche. Allo stesso tempo, nonostante l’officina sia piena di auto, ritengo che non posso ‘uccidere’ le persone con i costi delle riparazioni e preferisco abbassare il costo della manodopera in modo che i pezzi di ricambio siano più accessibili.”

Accordi molto costosi

Con il passare degli anni, la difficoltà di riuscire a sostenere e non bruciare alcuni risparmi ha ridotto la capacità di acquisto di beni durevoli degli abitanti di La Plata e dei cittadini dell’intero Paese. Ad esempio, dieci anni fa, pensare di acquistare un’auto, anche a km 0, richiedeva una somma di denaro molto inferiore a quella necessaria oggi.

È per questo motivo, e per la necessità di spostarsi, che attualmente ci sono molte persone di La Plata che scommettono di pagare qualunque sia la riparazione invece di risparmiare i soldi per comprare un’auto.

Sottolineano che pochi eseguono servizi di prevenzione e che alcune riparazioni costano molti soldi

Ad esempio, un costo iniziale per una Volkswagen Gol varia tra 53.510 pesos per i modelli più vecchi e 1.619.300 dollari per i modelli più recenti.

Il cambio di una Renault Clío costa 1.916.400 dollari e parte da 300.000 dollari o anche meno se si opta per un pezzo usato.

La frizione di una Ford Ka ha un limite di $ 1.066.970 (il kit completo) e la base varia a $ 110.840. A quanto sopra e agli altri ricambi va aggiunta la manodopera.

Le officine meccaniche lavorano con ritardi a causa del numero di auto

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-