Condannata per aver minacciato i suoi fratelli e molteplici tentativi di rapina

Condannata per aver minacciato i suoi fratelli e molteplici tentativi di rapina
Condannata per aver minacciato i suoi fratelli e molteplici tentativi di rapina

Sabato 22/06/2024

/

Ultimo aggiornamento 16:59

Una donna di 25 anni di Santa Fe è stata condannata per minacce, tentato furto e mancata osservanza di un’ordinanza del tribunale e ha ammesso la sua responsabilità in ciascuno degli atti.

L’accordo abbreviato è stato approvato dal giudice Cecilia Labanca, che ha condannato Carina Andrea Guadalupe Zapata. La memoria è stata presentata dai pubblici ministeri Rosana Peresín e Manuel Cecchini e dal difensore d’ufficio Magalí Mazza.

Zapata è stato condannato a 1 anno e 7 mesi di carcere con sospensione della pena, in quanto autore dei reati di “minacce qualificate”, “inosservanza di un ordine del tribunale”, due “tentativi di furto” e due “tentativi di furto qualificato mediante escalation”. ”. I crimini sono avvenuti tra aprile 2023 e giugno di quest’anno.

Prima di concludere l’udienza, il giudice ha ordinato la liberazione della donna condannata e le ha imposto una serie di regole di condotta.

Minacce

La notte del 19 aprile dell’anno scorso 2023, intorno alle 23, Zapata era presente a casa di suo fratello, situata a Pasaje Paraná e Pedro de Vega. Lei lo ha minacciato con un coltello di Tramontina dicendogli “ti ammazzo, dammi i ragazzi”, è stata sopraffatta da una delle sue sorelle e consegnata alla polizia.

Tre mesi dopo, il 4 luglio 2023, sempre di notte, era presente vicino all’incrocio tra le vie Ricardo Aldao e Pasaje Paraná, vicino alla casa di sua sorella.

In questo modo, non ha rispettato la misura di distanza concessa dal Tribunale della Famiglia Collegiata n. 5, che ha stabilito una misura di distanza reciproca a favore di sua sorella e dei suoi figli, non potendo avvicinarsi reciprocamente alle case o alle loro persone. né ai propri figli, né all’istituto scolastico da loro frequentato, e dovranno mantenere una distanza non inferiore a 100 metri.

Guarda anche

Guarda anche

Due prigionieri per aver rubato ruote e tentato di venderle

Raid criminale

Tra gennaio e giugno 2024, Zapata ha tentato di commettere una serie di rapine in diverse case nella città di Santa Fe.

Guarda anche

Guarda anche

Prigione per un ladro prolifico

Il primo è avvenuto il 13 gennaio, quando è entrato in una casa a Pedro de Vega a 4200, da dove ha rubato, tra gli altri, un forno per la pizza, uno spremiagrumi, un robot da cucina, una borsa con vari articoli per l’igiene e canne da pesca. Li aveva preparati in sacchetti per portarli di lì, ma non ha potuto farlo poiché è stata sorpresa dal residente e successivamente arrestata dal personale di polizia assegnato sul posto.

La mattina del 24 aprile, verso le 7, Zapata ha scavalcato una recinzione di circa 2 metri ed è entrato nel cortile di una casa a Lamadrid alle 67.00. Una volta dentro, ha preso un passeggino, uno skateboard e un casco da motociclista. La donna non ha potuto compiere il furto poiché è stata avvistata dal titolare e trattenuta dai passanti, dopo aver saltato nuovamente le sbarre.

Un mese dopo, il 23 maggio, nelle prime ore del mattino, Zapata entrò – insieme a un maschio di identità ancora sconosciuta – in una casa in via Gaboto 6600, dopo aver scavalcato una recinzione alta circa 2 metri. Tra i due hanno sequestrato un trampolino circolare di circa 3 metri di diametro e 2,5 metri di altezza, che si trovava nel cortile, oltre a diversi attrezzi.

Compiute tali azioni, si davano alla fuga con il trampolino, lasciando i suddetti attrezzi sotto un camion parcheggiato davanti alla scena. Qualche istante dopo, Zapata è stato sorpreso dal personale di polizia incaricato dal centro di emergenza dei servizi di emergenza sanitaria, dopo l’avvertimento della vittima.

L’ultimo episodio risale al 10 giugno. Alle 13,30, Zapata è entrato in un’officina meccanica a Estanislao Zeballos alle 43.00 e dall’interno di un’auto Volkswagen Voyage ha rubato un equipaggiamento in similpelle marrone. È stata sorpresa dal titolare del laboratorio mentre stava per fuggire ed è stata catturata.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-