Il percorso del Giro d’Italia avvantaggia i ciclisti colombiani?

Il percorso del Giro d’Italia avvantaggia i ciclisti colombiani?
Il percorso del Giro d’Italia avvantaggia i ciclisti colombiani?

16:14

Annunciato il percorso del Giro d’Italia 2024 che, per la quarta volta nella storia, La Corsa Rosa partirà dal Piemonte. Saranno 3.400,8 i chilometri che prenderanno il via da Venaria Reale questo sabato e si concluderanno a Roma domenica 26 maggio.

La cronometro sarà più decisiva che mai, superare i 60 chilometri. E, come sempre accade al Giro d’Italia, la montagna sarà soprattutto protagonista nell’ultima settimana.

Il percorso potrebbe favorire le caratteristiche dei ciclisti colombiani che parteciperanno: Nairo Quintana (Movistar), Esteban Chaves (EF Education), Daniel Felipe Martínez (Bora-Hansgrohe), Fernando Gaviria (Movistar), Einer Rubio (Movistar), Jonathan Restrepo (Polti Kometa) e Juan Sebastián Molano (UAE Emirati).

Nonostante Nairo abbia già annunciato che non lotterà per la classifica generale ma che svolgerà un lavoro gregario, ha diversi punti di forza a suo favore come l’esperienza nei grandi giri e la sua capacità di arrampicata.

Secondo l’esperto di ciclismo, manager e allenatore, Gianni Savio, Nairo potrebbe cercare vittorie di tappa su terreni montuosi. “Per lui significa tornare nell’élite internazionale e deve avere tanta voglia di dimostrare che le sue condizioni sono ancora intatte”, ha detto.

Esteban Chaves, dal canto suo, è un solido scalatore, con esperienza al Giro e anche con un’ottima capacità di attacco. Per Savio è una situazione simile a quella di Nairo, ma potrebbe giocarsi la classifica generale o vittorie di tappa in alta montagna. Anche il suo ruolo di giocatore di squadra potrebbe essere importante per la squadra.

Tuttavia, dice l’esperto, occorre prestare particolare attenzione a ciò che può realizzare Daniel Felipe Martínez. “È un ciclista completo, un buon scalatore, un discreto cronometro. Potrebbe essere un contendente per la classifica generale, se si comporta bene nella cronometro individuale. “Potrei anche cercare vittorie di tappa su terreni diversi”.

Per la sua parte, Fernando Gaviria di Antioquia ha la sfida di indossare nuovamente la Maglia Ciclamino, maglietta che viene assegnata al termine di ogni tappa al corridore che ha accumulato più punti nel traguardo finale e negli sprint. Per l’ex ciclista Santiago Botero, Gaviria è un velocista di livello mondiale e ha già vinto tappe al Giro.

“Il Giro ha diverse tappe pianeggianti che potrebbero essere opportunità per Gaviria di vincere. La sua esperienza e capacità di sprint lo rendono un favorito in questi scenari.

Un altro che va forte su questi terreni è Einer Rubio, che solitamente si comporta bene su tappe di pianura e di media montagna. “La sua versatilità gli permette di adattarsi a diversi tipi di terreno”, spiega l’allenatore di ciclismo Raúl Mesa.

Invece, Jonathan Restrepo si presenta come un forte scalatore, buon gregario e anche con esperienza in questo tipo di competizioni “Potrebbe essere un membro importante per la sua squadra nelle tappe di montagna. Cerca anche opportunità per distinguerti nelle fughe o lottare per vittorie di tappa su terreni montuosi”, ha aggiunto Mesa.

Infine, gli esperti concordano su questo Juan Sebastián Molano ha opzioni per le vittorie negli sprint. “La sua velocità ed esperienza lo rendono un forte concorrente in questo tipo di finali”, ha detto Botero.

Tenendo quindi conto delle caratteristiche del percorso e delle capacità dei ciclisti colombiani, si può dire che il Giro d’Italia 2024 presenta per loro buone opportunità per brillare e ottenere risultati importanti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il video della furia di Ederson con Guardiola e della caduta virale di Pep dopo la parata che potrebbe far vincere il titolo al City
NEXT Hugo Droguett prevede la lotta per il titolo contro l’UC