Com’è il “lato nascosto” della Luna secondo gli scienziati

Com’è il “lato nascosto” della Luna secondo gli scienziati
Com’è il “lato nascosto” della Luna secondo gli scienziati

Com’è il “lato nascosto” della Luna secondo gli scienziati. Infobae immagini illustrative

IL Luna, quel satellite naturale che affascina l’umanità da tempo immemorabile, custodisce segreti che ancora oggi continuano a rappresentare un enigma per scienziati e astronomi. Nonostante le numerose missioni e studi effettuati, il lato nascosto della lunacon le sue particolarità e misteri, continua a suscitare profondo interesse nella comunità scientifica internazionale.

Quando la missione Chang’e-4 atterrato nel cratere Von Karman Il 3 gennaio 2019, la Cina è diventata il primo e unico Paese ad atterrare sul lato nascosto della Luna, il lato sempre rivolto lontano dalla Terra.

Attualmente, la Cina sta inviando un’altra missione dall’altra parte, e questa volta il suo obiettivo è riportare sulla Terra i primi campioni del “lato nascosto” della Luna. La missione Chang’e-6uscito venerdì, trascorrerà 53 giorni esplorando il bacino Polo Sud-Aitken studiarne la geologia e la topografia, nonché raccogliere campioni da diversi punti del cratere.

Si ritiene che si tratti del bacino del Polo Sud-Aitken È il cratere più grande e più antico della Lunache copre quasi un quarto della superficie lunare con un diametro pari a misura circa 2.500 chilometri e ha più di 8 chilometri di profondità.

Gli scienziati sperano che il ritorno dei campioni sulla Terra aiuterà a rispondere alle domande persistenti sull’intrigante lato lontano, che non è stato studiato a fondo come il lato vicino, e a confermare l’origine della Luna per determinare se questa zona differisce sia da quella visibile dalla Terra che da quella visibile fornire indizi su come le missioni attuali e future svelano i segreti della sua composizione e formazione, aiutando a risolvere alcune delle domande più fondamentali sul nostro compagno celeste.

Durante l’udienza sul bilancio VASO Il 17 aprile, deputato Davide Trone chiese al direttore del VASO, Bill NelsonPerché Cina stava inviando una missione sul “retro” del Luna.

“Avranno un lander sul lato nascosto della lunache è il lato che è sempre all’oscuro. Non abbiamo intenzione di andarci”Nelson ha risposto.

L’amministratore della NASA Bill Nelson ha detto che non è il suo obiettivo viaggiare su questo lato della Luna. REUTERS/Joe Skipper

Il lato nascosto della Luna è talvolta conosciuto come “lato oscuro della luna”, in gran parte in riferimento all’album omonimo dei Pink Floyd del 1973. Ma secondo gli esperti la frase è un po’ impropria per un paio di ragioni.

sebbene il lato nascosto della luna può sembrare oscuro dal nostro punto di vista, sperimenta a giorno lunare e uno notte lunare così come il viso vicino e riceve molta illuminazione. Un giorno lunare dura poco più di 29 giorni, mentre la notte lunare dura circa due settimane VASO.

È sempre rivolto verso lo stesso lato Terra perché il Luna impiega lo stesso tempo per completare un’orbita attorno al Terra e ruotare attorno al proprio asse: circa 27 giorni. Oltre al lato nascosto della luna è stato più difficile da studiare, portando al soprannome “lato oscuro” e ha creato un’aria di mistero.

Parecchi astronaviincludendo il Orbiter da ricognizione lunare del VASO che gira costantemente e cattura immagini della superficie lunare, hanno contribuito a far luce sulla luna.

Il Rover Yutu 2 sul lato nascosto della Luna. Credito: CNSA

Yutu-2UN rover lunare Quello Chang’e-4 lanciato nel 2019, ha esplorato anche depositi sciolti di roccia polverizzata e polvere che ricoprivano il fondo del cratere Von Karmansituato all’interno del bacino più vasto del Polo Sud-Aitken.

Ma restituisci i campioni al Terra consentirebbe alla tecnologia più recente e più sensibile di analizzare le rocce e la polvere lunari, il che potrebbe rivelare come si è formata la Luna. Luna e perché il tuo volto nascosto è così diverso da viso vicino.

Nonostante anni di dati orbitali e campioni raccolti durante sei missioni Apollogli scienziati stanno ancora cercando di rispondere a domande chiave sul Luna.

“Il motivo per cui il lato nascosto è così avvincente è perché è molto diverso dal lato della Luna che vediamo, il lato visibile”.disse Noè Petroscienziato del progetto VASO entrambi per lui Orbiter da ricognizione lunare quanto a Artemide IIIuna missione che mira a portare gli esseri umani nel Luna per la prima volta dal 1972. “Nel corso della storia umana, gli esseri umani sono stati in grado di alzare lo sguardo e vedere la stessa superficie, lo stesso lato della Luna”.

Ma nel 1959 il Unione Sovietica ha inviato una sonda per sorvolare il lato nascosto della luna e ne ha catturato le prime immagini per l’umanità.

“Abbiamo visto questo emisfero completamente diverso: non ricoperto da grandi colate di lava vulcanica, pieno di crateri, una crosta più spessa. Racconta semplicemente una storia diversa rispetto al lato visibile”, ha detto Petro.

Scienziati della NASA che lavorano al progetto SpaceX. Credito fotografico: (NASA/Joel Kowsky)

Attraverso il programma il ritorno dei campioni con missioni robotiche e l’atterraggio di esseri umani in prossimità della transizione tra le due regioni lunari al Polo Sud Artemide, “aiuterà a raccontare questa storia più completa della storia lunare che ci manca in questo momento”disse.

Sebbene gli scienziati capiscano perché un lato della Luna è sempre rivolto verso l’ Terra, non sanno perché quel particolare lato è rivolto permanentemente al nostro pianeta. Ma potrebbe avere qualcosa a che fare con il fatto che la luna è asimmetrica, ha detto Malhotra.

“C’è una certa asimmetria tra la parte davanti a noi e l’altra parte”, ha aggiunto. “Cosa ha causato esattamente quelle asimmetrie? Cosa sono realmente queste asimmetrie? Ne abbiamo poca comprensione. “Questa è una grande domanda scientifica.”

Chang’e-6 È solo una missione che va nel lato nascosto del LunaDal momento che VASO Ha anche in programma di inviare lì missioni robotiche.

Il geologo planetario del Laboratorio di fisica applicata della Johns Hopkins University Josh Denevi ha contribuito a progettare un concetto di missione per un rover lunare chiamato Resistenzache intraprenderà un lungo viaggio attraverso il bacino del Polo Sud-Aitken raccogliere dati e campioni prima di consegnarli ai siti di atterraggio Artemisia vicino al polo sud lunare. Gli astronauti possono quindi studiare i campioni e determinare quali dovrebbero essere riportati nello spazio. Terra.

Una delle domande fondamentali a cui gli scienziati hanno cercato di rispondere è come luna. La teoria prevalente è che qualche tipo di oggetto abbia avuto un impatto con il Terra all’inizio della sua storia, e un pezzo gigante volato via dal nostro pianeta formò il luna.

Gli scienziati vogliono anche sapere come si è formata la crosta originaria del luna. I flussi vulcanici hanno creato macchie scure sul lunamentre le parti più chiare della superficie rappresentano la crosta primordiale del luna.

“Crediamo che a un certo punto la luna fosse completamente fusa, ed era questo oceano di magma, e mentre si solidificava, i minerali galleggiavano sulla superficie di questo oceano, e quello è il terreno più leggero che possiamo vedere oggi”, Denevi disse. “Raggiungere le grandi distese di terreno incontaminato dall’altra parte è solo uno degli obiettivi”.

Una delle domande fondamentali a cui gli scienziati hanno cercato di rispondere è come si è formata la Luna. – Informazioni immagine illustrativa

Nel frattempo, lo studio dei crateri da impatto che ricoprono la superficie lunare fornisce una storia di come le cose si muovevano durante i primi giorni del sistema solare in un punto critico quando la vita cominciava a formarsi sulla Terra, ha detto Denevi.

“Come si sono verificati gli impatti sulla Luna, allo stesso tempo si sono verificati anche gli impatti sulla Terra”, ha detto Petro. “E così, ogni volta che guardiamo questi antichi eventi sulla Luna, impariamo anche qualcosa su ciò che sta accadendo sulla Terra.”

Visitare il bacino del Polo Sud-Aitken potrebbe essere l’inizio della risoluzione di una moltitudine di misteri lunari, ha detto Malhotra. Mentre i ricercatori credono di avere un’idea di quando si è formato il cratere, forse tra 4,3 e 4,4 miliardi di anni fa, la raccolta di campioni di roccia potrebbe fornire un’età definitiva.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV così puoi riagganciare, disattivare l’audio o inserire un
NEXT In occasione della Festa della Mamma, OPPO propone due smartphone che si distinguono per tecnologia ed estetica