Notizie di Sudbury: il sospettato ammette di omicidio colposo, nega le accuse di omicidio

Notizie di Sudbury: il sospettato ammette di omicidio colposo, nega le accuse di omicidio
Notizie di Sudbury: il sospettato ammette di omicidio colposo, nega le accuse di omicidio

Un sospettato di triplice omicidio a Sudbury ammette di essere colpevole di omicidio colposo, ma nega che intendesse uccidere qualcuno in un incendio doloso mortale tre anni fa.

Liam Stinson è anche accusato di incendio doloso e lesioni personali, un’altra accusa che ammette. La Corona e la difesa hanno presentato le loro argomentazioni conclusive mercoledì nella corte di Sudbury dopo un processo durato più di sei settimane.

Jamie-Lynn Rose, Jasmine Somers e Guy Henri sono morti in seguito a un incendio in una casa a schiera in Bruce Avenue l’11 aprile 2021. Un’altra persona, David Cheff, è rimasta gravemente ferita.

I pubblici ministeri della Corona avevano precedentemente affermato di voler dimostrare che Stinson aveva offerto droga per convincere due uomini ad accettare di bombardare la casa. Apparteneva a Chef, che aveva aiutato la fidanzata di Stinson, Jamie-Lynn Rose.

Due uomini hanno ammesso di aver appiccato il fuoco utilizzando bottiglie Molotov ricavate da bottiglie vuote di Gatorade. Entrambi hanno testimoniato che Stinson ha accettato di dare loro il fentanil in cambio dell’incendio.

Nelle sue osservazioni conclusive, l’assistente avvocato della Corona Kaely Whillans ha detto che le prove mostravano che Stinson aveva pianificato l’incendio, sapeva che le vittime sarebbero state a casa, drogate e addormentate.

Considerando che l’incendio è scoppiato alle 4:40, Whillans ha detto che Stinson sapeva che non avrebbero avuto modo di scappare.

“I residenti erano vulnerabili al fuoco come chiunque altro”, ha detto.

Erano alti e tagliati fuori dalle uscite e Stinson “sapeva tutte queste cose”.

Descrivendolo come un “omicidio pianificato e deliberato”, Whillans ha detto che voleva che le vittime fossero gravemente ferite o morte.

I messaggi di testo mostrano che Stinson era sconvolto dal fatto che Rose avesse posto fine alla loro relazione “tossica”, ha detto. Aveva tentato più volte di andarsene nei mesi precedenti, ma era stata manipolata da Stinson per tornare, ha detto Whillans.

Tre persone sono morte l’11 aprile 2021 a causa di un incendio doloso: Jasmine Marie-Claire Somers, a sinistra, Jamie-Lynn Lori-Lee Rose e Guy Armand Henri. (File)

Alla fine Rose se n’era andata definitivamente e si era trasferita a casa di Chef, cosa che Stinson non sopportava. Aveva rubato la droga a Stinson, non rispondeva ai suoi messaggi e si trovava a casa di un altro uomo.

Così ha ingannato i due uomini facendogli credere che nessuno sarebbe stato a casa e ha offerto loro della droga se avessero lanciato bombe molotov all’interno a tarda notte.

Perché dovrebbe usare due bombe molotov se vuole solo mandare un messaggio? chiese Whillans.

“Doveva bruciare una casa, sapendo che ci sarebbero state persone all’interno.”

“È responsabile della morte e dei danni fisici subiti dai residenti”, ha aggiunto Whillans.

“Devi decidere cosa voleva che accadesse… ti suggerisco che non c’era nient’altro che avrebbe potuto desiderare se non la loro morte.”

Nelle sue osservazioni, l’avvocato difensore Joseph Wilkinson ha affermato che le prove dimostrano che il suo cliente è colpevole di omicidio colposo, ma non di omicidio di primo o secondo grado.

“Solo perché ha vissuto uno stile di vita che potresti deplorare, non devi pensare che sia meno degno di protezione da parte della legge”, ha detto Wilkinson.

Prendi una decisione senza pregiudizi

“Devi giudicare le prove in questo caso senza pregiudizi.”

Ha esposto diverse ragioni per assolvere Stinson dall’accusa di omicidio. Innanzitutto, ha detto che Stinson non aveva motivazioni. Sebbene avessero una brutta relazione, Rose e Stinson si scambiarono messaggi non molto tempo prima dell’incendio che non mostravano animosità.

“Sig. Stinson non aveva motivo di volere (le vittime) morte”, ha detto Wilkinson, aggiungendo che non ne conosceva nemmeno uno.

E ci sono prove che Rose sia tornata volontariamente a casa di Stinson molte volte “in modo completamente volontario”.

Anche se lei gli aveva rubato la droga, non era la prima volta e non c’erano prove che Stinson fosse particolarmente arrabbiato.

“Le comunicazioni non suggeriscono che il signor Stinson fosse arrabbiato per il grammo (di droga).” Egli ha detto.

‘Non ha senso’

“La teoria della Corona non ha senso.”

Ha anche sostenuto che Stinson era così ubriaco quella notte da non poter tentare di uccidere nessuno. Aveva fumato crack e bevuto cocaina tutta la sera.

“Le prove di intossicazione dovrebbero sollevare seri dubbi”, ha detto Wilkinson.

Ha anche sostenuto che Stinson pensava che non ci fosse nessuno in casa, perché Rose aveva parlato di andare a Timmins. Stinson si è persino offerta di pagare il suo biglietto in uno scambio di messaggi. E Chef gli aveva detto che sarebbe andato a Timmins quel fine settimana per vedere i suoi figli – piani che in seguito cancellò.

Uno scenario più probabile, ha detto Wilkinson, era che Stinson fosse ubriaco e avesse chiesto ai due uomini di appiccare il fuoco senza contemplare le conseguenze o avere un movente, ha detto Wilkinson.

“Sig. “Stinson ha fatto uno stupido errore” ma non intendeva uccidere nessuno, ha detto.

“Dovresti ritenere il signor Stinson non colpevole (di omicidio).”

La giuria riceverà istruzioni dal giudice giovedì mattina prima di iniziare le deliberazioni sul verdetto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Colpiti da inondazioni senza precedenti, gli agricoltori del Brasile meridionale registrano la perdita dei raccolti
NEXT La Provincia ha abilitato il gas naturale in due scuole della Estación General Paz – News Web