L’unica diplomatica donna dell’Afghanistan si è dimessa in India dopo le accuse di contrabbando di oro

L’unica diplomatica donna dell’Afghanistan si è dimessa in India dopo le accuse di contrabbando di oro
L’unica diplomatica donna dell’Afghanistan si è dimessa in India dopo le accuse di contrabbando di oro

ISLAMABAD – Una diplomatica afghana in India, nominata prima che i talebani prendessero il potere nel 2021 e affermando di essere l’unica donna nel servizio diplomatico del paese, si è dimessa dopo che sono emerse notizie sulla sua detenzione per presunto contrabbando di oro.

Zakia Wardak, console generale afghano a Mumbai, ha annunciato le sue dimissioni sul suo account ufficiale sulla piattaforma di social media del peso di 1 chilogrammo (2,2 libbre), da Dubai.

Secondo quanto riportato dai media indiani, non è stata arrestata grazie alla sua immunità diplomatica.

In una dichiarazione, Wardak non ha fatto menzione della sua detenzione o delle accuse di contrabbando di oro, ma ha detto: “Sono profondamente dispiaciuta che, essendo l’unica donna presente nell’apparato diplomatico dell’Afghanistan, invece di ricevere un sostegno costruttivo per mantenere questa posizione, ho dovuto affrontare ondate di organizzazioni attacchi mirati a distruggermi”.

“Nell’ultimo anno ho subito numerosi attacchi personali e diffamazione diretti non solo verso me stessa, ma anche verso i suoi parenti stretti e parenti stretti”, ha aggiunto.

Wardak ha affermato che gli attacchi hanno “influito gravemente sulla mia capacità di operare efficacemente nel mio ruolo e hanno dimostrato le sfide affrontate dalle donne nella società afghana”.

Il ministero degli Esteri talebano non ha risposto immediatamente alle richieste di commento sulle dimissioni di Wardak. Non è stato immediatamente possibile confermare se fosse l’unica donna diplomatica del paese.

È stata nominata console generale dell’Afghanistan a Mumbai durante il precedente governo ed è stata la prima donna diplomatica afghana a collaborare con i talebani.

I talebani – che hanno preso il controllo dell’Afghanistan nel 2021 durante le ultime settimane del ritiro degli Stati Uniti e della NATO dal paese – hanno spazzato via le donne dalla maggior parte degli ambiti della vita pubblica e hanno impedito alle ragazze di andare a scuola oltre la prima media come parte delle dure misure imposte nonostante promesse iniziali di un governo più moderato.

Stanno inoltre limitando l’accesso delle donne al lavoro, ai viaggi e all’assistenza sanitaria se non sono sposate o se non hanno un tutore maschio, e arrestano coloro che non rispettano l’interpretazione talebana dell’hijab, o velo islamico.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Monaco consolida il secondo posto vincendo sul modesto Clermont, mentre il Brest pareggia a Nantes
NEXT Barron Trump, 18 anni, diplomato al liceo con i genitori presenti: foto