Riviera – Opinioni – I profitti petroliferi alimenteranno la transizione energetica

Riviera – Opinioni – I profitti petroliferi alimenteranno la transizione energetica
Riviera – Opinioni – I profitti petroliferi alimenteranno la transizione energetica

Ciò può sembrare controintuitivo, ma come spiegato dall’amministratore delegato di Petrobras, Jean Paul Prates, la tabella di marcia verso la decarbonizzazione e l’azzeramento netto deve essere supportata da un forte sforzo di collaborazione tra i produttori di petrolio e gas e i responsabili politici del governo.

“Dobbiamo avere una transizione energetica razionale e graduale [that] non lascia nessuno indietro”, ha dichiarato Prates in una sala conferenze piena al massimo di delegati del settore energetico offshore all’OTC 2024 di Houston a maggio.

Ha spiegato i piani dell’azienda energetica statale brasiliana per aumentare la produzione di petrolio promuovendo al contempo la decarbonizzazione lungo tutta la catena del valore, e stanno cercando di collaborare con i fornitori per realizzare ciò.

Come prova, leggi OSJ I rapporti del vicedirettore Martyn Wingrove sulle recenti gare d’appalto di Petrobras per navi di supporto offshore a sostegno dei suoi solidi piani per lo sviluppo del campo, lo smantellamento e le attività di perforazione dal 2024 al 2028. L’azienda energetica sta cercando di aggiungere OSV di nuova costruzione che dovrebbero essere dotati di tecnologie di riduzione delle emissioni e di propulsione come il carburante GNL, lo stoccaggio di energia e la propulsione ibrida diesel-elettrica. Anche l’utilizzo dei biocarburanti entrerà in gioco, dato che il Brasile è il secondo produttore mondiale di carburanti rinnovabili. Questo perché le emissioni degli OSV possono rappresentare almeno il 17% delle emissioni di CO2 derivanti dalle operazioni di perforazione.

Prates ha esortato i produttori di energia a ridurre le emissioni di CO2 derivanti dalla produzione di combustibili fossili e a sostituire il “King Oil” con combustibili a basso e zero carbonio prodotti localmente che richiedono meno trasporti a lungo raggio.

“La major energetica brasiliana prevede di aumentare la produzione di petrolio promuovendo al tempo stesso la decarbonizzazione”

Sebbene abbia ancora l’ambizione di rimanere uno dei maggiori produttori mondiali di petrolio e gas a basso contenuto di carbonio, i piani di Petrobras vanno ben oltre il semplice aumento della produzione offshore di petrolio e gas, con particolare attenzione ai parchi solari, all’energia eolica onshore e offshore, alla produzione di idrogeno , bioraffinazione e cattura e stoccaggio del carbonio. I profitti derivanti dal petrolio aiuteranno gli investimenti in questi sviluppi energetici alternativi.

Nei prossimi cinque anni, Petrobras prevede di investire circa 11,5 miliardi di dollari per ridurre le emissioni di carbonio derivanti dalle operazioni, rafforzare la propria capacità di bioraffinazione e sviluppare le proprie attività a basse emissioni di carbonio.

Con dozzine di FPSO che operano offshore, Petrobras ha “la più grande iniezione di CO2 al mondo, e ora saremo in grado di [inject] dal fondo del mare”, ha affermato Prates.

Con l’energia rinnovabile che rappresenta la metà dell’energia del paese – incluso l’80% dell’elettricità prodotta da energia idroelettrica – il Brasile ha un’impronta di carbonio superiore a quella della maggior parte della comunità globale.

Con l’aspirazione di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050, i progressi del Brasile saranno in primo piano quando ospiterà la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 30) a Belém nel 2025.

“Siamo nel bel mezzo del salto”, ha detto Prates, sottolineando la progressiva eliminazione del petrolio, mentre si stanno introducendo gradualmente le energie rinnovabili. Ansioso di superare gli scandali del passato che hanno incombeto sul settore petrolifero e del gas del paese, Prates ha accolto con favore la collaborazione. “Le partnership saranno all’ordine del giorno”. Come Petrobras, altri produttori di petrolio dovranno appoggiarsi alla transizione verso l’energia pulita se si vuole che abbia successo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il prezzo delle azioni Indegene fa un debutto eccezionale, le azioni aprono con un premio del 45% a ₹ 655 su NSE
NEXT Fidanzata arrestata per omicidio giovanile a Kuliyapitiya – Breaking News