Cosa si sa delle proposte sull’immigrazione per un secondo mandato di Trump?

Per queste elezioni, l’American Civil Liberties Union (ACLU) ha iniziato ad analizzare i piani per un secondo mandato per Trump e Biden, concentrandosi su diverse questioni specifiche. Il primo rapporto riguarda i piani di Trump sull’immigrazione.

Foto ufficiale della Casa Bianca di Shealah Craighead

L’ex presidente Donald Trump, fotografato qui nel 2017.

L’ex presidente Donald Trump, principale candidato alla nomina presidenziale repubblicana nel 2024, ha reso noto quali politiche sull’immigrazione sta prendendo in considerazione per il suo secondo mandato.

Trump ha detto alla rivista Time che mirerà a deportare tra i 15 e i 20 milioni di persone che, secondo lui, costituiscono il numero delle persone prive di documenti negli Stati Uniti.

“Dwight Eisenhower”, ha detto Trump, “è stato molto favorevole a mantenere l’immigrazione illegale fuori dal nostro Paese. E ha effettuato una massiccia deportazione di persone. Lo ha fatto per molto tempo. È diventato molto competente in questo.”

Inoltre, Trump prevede di ripristinare i raid su larga scala per detenere gli immigrati privi di documenti utilizzando la polizia locale e la Guardia Nazionale, e di aprire nuovi campi per persone prive di documenti dove aspetterebbero di essere espulsi.

Stephen Miller, consigliere di Trump e uno degli artefici delle politiche di immigrazione del primo mandato di Trump, ha dichiarato in un’intervista al New York Times che l’esercito costruirà nuovi campi, simili ad altre strutture per migranti che sono state erette il confine.

In un’altra intervista con la rivista Time, Trump ha affermato che intende ripristinare diverse politiche del suo primo mandato, come il programma Remain in Mexico e il Titolo 42.

Trump proverebbe a porre fine alla cittadinanza per diritto di nascita nel Paese per i bambini di genitori che non hanno il permesso legale.

Secondo l’American Civil Liberties Union (ACLU), da più di un secolo il Quattordicesimo Emendamento garantisce la cittadinanza alle persone nate negli Stati Uniti, indipendentemente dal colore della pelle o dall’etnia.

Per queste elezioni, l’ACLU ha iniziato ad analizzare i piani per un secondo mandato per Trump e Biden, concentrandosi su diverse questioni specifiche. Per parlare dell’analisi, delle sfide legali e dei punti noti dell’agenda del secondo mandato di Trump, abbiamo invitato Maribel Hernández Rivera, direttrice degli affari politici e governativi, frontiere e immigrazione dell’ACLU.

Maggiori dettagli nella nostra conversazione qui sotto.

Ciudad Sin Límites, il progetto in lingua spagnola di City Limits, e El Diario de Nueva York si sono uniti per creare il podcast “El Diario Sin Límites” per parlare di latini e politica. Per non perdere nessun episodio del nostro podcast “El Diario Sin Límites” seguici su Spotify, Soundcloud, Apple Podcast e Stitcher. Ci sono tutti gli episodi. Sottoscrivi!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Crimson Red Capitolo 57: Cambio di strategia
NEXT Migliaia di persone voteranno in Venezuela con il desiderio di un cambiamento economico e di ricongiungimento familiare