CAF aspira a continuare la sua “crescita redditizia” e raggiungere 4,8 miliardi di vendite nel 2026

CAF, produttore di ferrovie e autobus di Guipuzco, spera di continuare quest’anno il suo “percorso di crescita”, per il quale si concentra sui mercati strategici, in particolare l’Europa, e sul “miglioramento della redditività”, in modo da mantenere le aspettative del suo piano strategico che prevede l’aumento delle vendite a 4,8 miliardi di euro nel 2026.

Per quest’anno, CAF “continua a mantenere l’ambizione di crescita redditizia del piano strategico”ha sottolineato l’amministratore delegato di Construcciones y Auxiliar de Ferrocarriles SA, Javier Martinez Ojinaganel suo discorso davanti all’assemblea generale ordinaria che si è tenuta questo sabato presso la sede della società a Beasain (Gipuzkoa).

L’amministratore delegato di CAF ha informato gli azionisti dei principali risultati del 2023 e delle priorità e prospettive della società per quest’anno, dopo l’intervento del presidente del consiglio di amministrazione, Andrés Arizkorretache è stata responsabile, tra le altre relazioni, di riferire sulla recente revisione del codice di condotta aziendale e sull’approvazione della “Politica di due diligence sui diritti umani”.

Martínez Ojinaga ha assicurato che la CAF “è riuscita a seguire la tabella di marcia stabilita” nonostante nell’ultimo anno e mezzo alcune ipotesi su cui ha sviluppato la sua strategia nel 2022 “sono state influenzate” da eventi “geopolitici e macroeconomici” che hanno causato impatti industriali -nelle catene di fornitura e nei costi- e finanziario, a causa del “significativo e accelerato” aumento dei tassi di interesse.

Nonostante questo contesto, La società basca ha chiuso il 2023 con “un’evoluzione molto positiva in tutte le variabili”come dimostrato daAumento delle vendite del 21%. che, come ha ricordato, ha raggiunto il cifra globale di 3.825 milioni di euro, circa 3.000 corrispondenti al business ferroviario ed il resto al business autobus, gestito dalla controllata Solarisla cui redditività ha registrato “un progressivo miglioramento”.

“Questi risultati – ha evidenziato – confermano che stiamo andando nella giusta direzione e che siamo pronti a guidare il futuro della mobilità sostenibile, interconnessa, multimodale e sicura”.

L’Amministratore Delegato ha sottolineato che durante l’ultimo esercizio CAF ha raggiunto “traguardi fondamentali” per il suo futuro “allineato” al suo percorso strategico e tra questi ha citato il elevate assunzioni in entrambe le linee di business.

In questo senso, ha evidenziato il premi per la fornitura e manutenzione di treni ‘tri-mode’ per LNER nel Regno Unito, sette treni suburbani e di media percorrenza per Renfe e accordi per treni regionali con la francese ‘Coradia Polyvalent’.

Il contratto è “storico” sia nei servizi ferroviari che in Solaris poiché “ognuno supera, e per la prima volta nella sua storia, la cifra simbolica di 1.000 milioni di euro”, ha aggiunto, secondo l’agenzia Efe.

Nel segmento di autobusMartínez Ojinaga ha annunciato di aver ottenuto contratti per un gran numero di unità, non solo elettriche ma anche nelle flotte di veicoli alimentati a idrogenocome è il caso di città come quelle italiane Bologna, Venezia e Barcellona.

Nel complesso, ha aggiunto, il portafoglio ordini continua ad espandersi fino a raggiungere i 14,2 miliardi di euro e, con ciò, viene resa visibile l'”attività futura” per realizzare i tuoi progetti.

Si tratta anche, come ha sottolineato, di un portafoglio “ampiamente diversificato”, in cui l’Europa guadagna peso” e che non comprende circa 8 miliardi di “opzioni future assegnabili”.

In Solaris è stato possibile “invertire la tendenza e ritornare sulla via della crescita, della redditività e della stabilità finanziaria”consolidando al contempo la propria leadership nel mercato mobilità elettrica. “Occupa ancora una volta la prima posizione nel mercato degli autobus urbani a zero emissioni in Europa, con una quota – ha precisato – del 15%”.

Sulla tecnologia di idrogeno“la leadership è ancora più sorprendente” poiché in Europa un autobus urbano a idrogeno su due è stato commercializzato dalla sua filiale, ha assicurato.

Quanto a innovazioneha rinnovato l’impegno dell’azienda nell’esplorazione di nuove soluzioni, nell’accumulo di energia, nella trazione alternativa, nell’idrogeno, nei test di guida remota e autonoma o nelle soluzioni digitali, indicando al contempo che CAF è aperta all’intelligenza artificiale “come forza trainante della competitività”. in cui ha già effettuato alcune prove.

Il manager ha ricordato che l’azienda non solo produce e mantiene i treni, ma anche Cresce anche in progetti complessivi e nella segnaletica.

In questo settore, ha sostenuto rafforzare la propria quota di mercato in Spagna, nella segnalazione stradalee dall’altro si è congratulata con se stessa per essere stata scelta tra le quattro società autorizzate a fornire servizi di segnalamento digitale nei sistemi di controllo dei treni del Regno Unito.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Influencer” ha rivelato le quattro “spese per formiche” che devono essere eliminate per risparmiare più di 30 milioni di dollari all’anno
NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali