Breaking news

BlackRock si rafforza nei mercati privati: capacità globali e alleanze a livello locale

BlackRock si rafforza nei mercati privati: capacità globali e alleanze a livello locale
BlackRock si rafforza nei mercati privati: capacità globali e alleanze a livello locale

Al suo evento annuale sui mercati privati ​​a Madrid, Roccia nera condiviso con i propri clienti le principali tendenze e opportunità che vedono in questo settore. Lo hanno fatto con l’aiuto di esperti dell’entità, ma anche di partner e investitori. Il gestore aveva molto da raccontare dopo 12 mesi in cui è stato molto attivo nel rafforzare le capacità nei mercati privati, sia a livello globale che locale.

Lo scorso gennaio aveva annunciato l’acquisto del gestore dell’infrastruttura GIP (Global Infrastructure Partners), che posizionerà BlackRock come il secondo gestore, per volume di asset gestiti, nel mondo infra del mercato privato dietro Macquarie. Perché GIP?, ha chiesto. Larry Fink nella sua ultima lettera annuale agli investitori: “sebbene il business delle infrastrutture di BlackRock sia cresciuto rapidamente negli ultimi anni. Ma per stare al passo con la domanda, ci siamo resi conto che dovevamo crescere ancora più velocemente”, afferma.

A livello locale, hanno firmato un proprio team immobiliare guidato da Adolfo Favieresha concluso un accordo di distribuzione per il loro primo FCR con Bestinver. Inoltre, BlackRock collabora con alcuni dei principali partner generali con una presenza locale come Capitale Fremmana.

Ciò consente a BlackRock di posizionarsi nel segmento del private equity con capacità e conoscenze industriali. In cambio offre il suo sostegno in termini di due diligence, tecnologia e accesso alle informazioni. “L’ingresso di BlackRock come investitore ci ha dato un sigillo di qualità di altissimo livello”, ha affermato. Jaime Fernández-Rubiespartner di Fremman Capital.

Crescita dei mercati privati

Questi movimenti dimostrano l’impegno di BlackRock verso un mercato da 13 trilioni di dollari che potrebbe crescere del 50% in cinque anni, guidato da due leve: la flessibilità di accesso e la crescita strutturale del mercato. Un impegno che il gestore si concretizza in quattro assi che generano opportunità nei diversi segmenti: decarbonizzazione dell’economia (infrastrutture), disruption digitale (private equity), dinamiche demografiche (immobiliare) e trasformazione dell’attività finanziaria (credito privato).

“Nessuno dubita della crescita che avranno i mercati privati”, ha osservato. Luis Megias, Country Head di BlackRock in Iberia, “come e con quale velocità è la grande domanda”, soprattutto quando si parla di rendere questi mercati più accessibili al singolo cliente. Un mercato che cresce e si evolve, cosa che si osserva nell’approccio che distributori e investitori hanno verso queste strategie: dal posizionamento o raccomandazione del prodotto alla costruzione del portafoglio.

Evoluzione del ruolo degli investitori

Dal punto di vista istituzionale, Conchi Melero, Alternative Portolio Manager di Fonditel, evidenzia sia l’aumento dell’esposizione sull’asset sia la maggiore conoscenza da parte degli investitori. Secondo un approccio globale, Roccia nera, evidenzia che le preferenze di questo segmento di clientela si stanno spostando verso asset che coprano le loro esigenze di protezione dall’inflazione e ricerca di rendimento, e ciò si concretizza principalmente in ingressi in prestiti diretti o infrastrutture. In altre strategie, come il private equity, la scommessa è rivolta ai secondari, data la maggiore sofisticatezza degli investitori.

La grande rivoluzione si vede nel segmento patrimoniale, epicentro di un processo di flessibilità che potrebbe convogliare tra i mille e i duemila miliardi di dollari in questa parte del business lungo tutta la catena del valore, compresi manager, piattaforme, distributori, ecc. Tuttavia, «sono necessarie molte risorse e sforzi per trasformare questa possibilità in realtà», sottolinea. Fabio Ostacapo del team Wealth Alternatives di BlackRock nell’area EMEA.

Osta anticipa l’importanza che avrà l’esperienza del cliente al dettaglio quando investe nei mercati privati, qualcosa di nuovo nell’intero settore le cui operazioni sono state molto manuali. Questo è un aspetto che da allora CaixaBank tenere a mente, rendendo il proprio private banking l’azienda con il volume d’affari più elevato in questi mercati, che rappresentano una media aggregata del 5% nell’allocazione dei clienti. Per Álvaro Villanuevadirettore di Investimenti Alternativi, esiste un solo modo per investire il denaro dei suoi clienti: “costruire un portafoglio con una visione a lungo termine”.

Cosa cercano gli investitori in un gestore dei mercati privati?

Melero sottolinea che il processo di selezione si basa su tre variabili: track record del manager, redditività ed esperienza del team. Da lì inizierà l’intero processo di due diligence, che comprende l’analisi più esaustiva a livello legale, strutturazione, limiti di concentrazione, ecc. Secondo Villanueva non sono molti i manager con grandi team preparati ad affrontare ambienti di mercato più complessi come quello attuale. In questo senso è incisivo negli incontri con i dirigenti: “Mi piace chiedere dell’ultima operazione sapendo com’è l’ambiente. “Non dirmi nessun investimento, tranne l’ultimo che hai fatto.”

“Tutto da fare”

La grande incognita nello sviluppo del segmento patrimoniale non è tanto come dare accesso al singolo investitore, quanto piuttosto quale sarà la formula vincente. Nello sviluppo dell’offerta Eltif, BlackRock ha optato per il veicolo locale con Bestinver, una delle grandi alleanze dell’industria locale in questo campo. Si tratta di scommettere, parallelamente, su diversi modelli di business, strutturazione e distribuzione del veicolo in un settore in cui, come afferma Luis Megías, “tutto resta da fare”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Honda Civic 2025 è ora più divertente da guidare: quali miglioramenti ha incorporato
NEXT La perdita di Biden vi tocca? Dove ruotare i portafogli?