KKR collabora con IGNIS per sviluppare progetti di idrogeno verde e ammoniaca

KKR collabora con IGNIS per sviluppare progetti di idrogeno verde e ammoniaca
KKR collabora con IGNIS per sviluppare progetti di idrogeno verde e ammoniaca

KKRuna delle principali società di investimento globali, e IGNISuna delle aziende integrate leader nel campo internazionale delle energie rinnovabili con sede in Spagna, ha annunciato martedì un accordo per il lancio IGNIS P2Xuna nuova piattaforma Power-to-X (P2X) per sviluppare principalmente progetti di idrogeno verde e ammoniaca per applicazioni industriali in settori industriali difficili da decarbonizzare.

Come parte dell’accordo, KKR fornirà fino a 400 milioni di euro per sviluppare e realizzare progetti futuri. KKR e IGNIS deterranno il 50% di IGNIS P2X all’avvio, che inizierà con un portafoglio globale di progetti P2X e rinnovabili.

In qualità di sviluppatore e operatore globale di energia rinnovabile, il portafoglio di sviluppo di IGNIS comprende più di 300 progetti rinnovabili in dieci paesi, oltre a gestire 6,6 GW di risorse energetiche per terzi, rendendo l’azienda il più grande gestore indipendente di energia in Spagna.

Tecnologie e progetti diversi

IGNIS P2X svilupperà impianti di produzione di idrogeno verde, ammoniaca, e-metanolo, carburanti elettronici e SAF che serviranno aziende leader nei loro settori come raffinazione, acciaio, prodotti chimici e fertilizzanti, tra gli altri. Allo stesso modo, la piattaforma svilupperà progetti rinnovabili tradizionali, principalmente eolici e solari, associati all’idrogeno e all’ammoniaca.

Questi progetti saranno situati vicino a grandi complessi industriali, per fornire tecnologia essenziale per ridurre le emissioni di carbonio provenienti da settori difficili da decarbonizzare. La piattaforma comprende un portafoglio di circa 20 GW in progetti P2X in Spagna e in altri paesi, nonché più di 10 GW di energie rinnovabili in varie fasi di sviluppo in tutto il mondo, che saranno sviluppate da un team specializzato nella tecnologia P2X.

Un’alleanza storica

Ryan Miller, amministratore delegato del team europeo delle infrastrutture di KKR, ha sottolineato che “IGNIS è una società leader nel settore delle energie rinnovabili in Spagna, con una mentalità industriale, un portafoglio di progetti P2X differenziato e un team di gestione esperto. Riteniamo che questa piattaforma svolgerà un ruolo fondamentale nella decarbonizzazione del settore sia in Spagna che a livello internazionale, approfittando del momento favorevole in materia normativa e della sua solida integrazione industriale con aziende leader. “Siamo lieti di lavorare con Antonio Sieira e il suo team di gestione in questo percorso verso un’economia globale più verde”.

Antonio Sieira, CEO di IGNIS, Ha aggiunto che “questo accordo rappresenta una pietra miliare importante per IGNIS. KKR ci offre un forte supporto per il lavoro di sviluppo che abbiamo svolto presso IGNIS attorno ai progetti P2X. Siamo estremamente lieti di avere al nostro fianco un partner così riconosciuto a livello mondiale. La sua visione finanziaria, un team altamente qualificato e la leadership nella transizione energetica sono asset straordinari per lo sviluppo di un business strategico come i progetti P2X. Inoltre, IGNIS continuerà a focalizzare la propria strategia sull’integrazione della catena del valore del settore delle energie rinnovabili e su progetti per consumatori industriali ad alta intensità energetica”.

L’impegno di KKR per l’energia pulita

Con oltre 15 anni di esperienza negli investimenti in infrastrutture, KKR ha una vasta conoscenza nel campo delle energie rinnovabili e degli investimenti legati alla transizione energetica e ha investito più di 21 miliardi di dollari in questo settore attraverso la sua strategia infrastrutturale. Questo investimento è il terzo nell’ambito della strategia di transizione energetica globale di KKR, lanciata nel 2023 sotto la co-leadership dei partner KKR Emmanuel Lagarrigue e Charlie Gailliot, per investire in soluzioni che supportino la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

Nel settembre 2023, KKR ha investito in Zenobē, leader del mercato britannico nelle soluzioni di stoccaggio delle batterie e di elettrificazione dei trasporti. Nel marzo 2024, KKR ha investito in Avantus, uno sviluppatore statunitense di grandi servizi solari e solari con progetti di accumulo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali