Armie Hammer, grato alle voci sulle sue tendenze cannibalistiche: “Ora vivo in pace”

L’attore paragona gli effetti di quelle accuse a una bomba ai neutroni che esplose nel centro della sua vita e gli portò via l’ego.

Nel 2021, nel mezzo della tempesta scatenata dalle accuse di abusi che diverse donne hanno rivolto contro Armie Hammer, una di loro ha condiviso i messaggi privati ​​che le aveva inviato confessando che spesso fantasticava di mangiarla. Da quel momento in poi non si è più smesso di parlare di presunte tendenze cannibalistiche dell’attore.

Ancora oggi non riesce a capire come alcune persone siano arrivate a credere che fosse una specie di Hannibal Lecter. In effetti, le voci erano così ridicole che in retrospettiva sembravano quasi divertenti. “Hanno iniziato a dire che era un cannibale e la gente ci ha creduto. Hanno detto: ‘Sì, quel ragazzo mangiava le persone’. Com’è possibile? Cosa stavano dicendo? Sai cosa devi fare per essere un cannibale? Devi mangiare le persone! Come posso essere un cannibale? Era strano”, ha ricordato di quella fase nel podcast Lezioni dolorose.

Il protagonista di chiamami con il tuo nome è stato indagato per nove mesi nel 2021 dopo essere stato accusato di aver violentato una donna a Los Angeles nel 2017, ma nessuna accusa è stata mossa contro di lui per mancanza di prove, anche dopo che i pubblici ministeri hanno riesaminato il caso di nuovo nel 2023. Tuttavia, la sua carriera era finita, sua moglie Elizabeth Chambers ha chiesto il divorzio di fronte alle prove che lui era stato infedele e Hammer si trasferì alle Isole Cayman per sfuggire alle molestie dei media.

Per saperne di più

Nonostante abbia sempre difeso la sua innocenza, e continui a sostenere che tutte le sue relazioni fossero consensuali, riesce a vedere il lato positivo di tutto ciò che è accaduto. “A dire il vero adesso ne sono molto gratoper come ero prima di tutto quello che mi accadeva,” ha spiegato. “Non mi sentivo bene, non mi sentivo mai soddisfatto, non ne avevo mai abbastanza. “Non sono mai stato in un posto in cui ero felice con me stesso, dove avevo autostima.”

Hammer paragona gli effetti di tali accuse a: a bomba al neutrone che esplose al centro della sua vita e portò via il suo ego e tutte le persone intorno a lui che fingevano solo di essere suoi amici. “Ma gli edifici erano ancora in piedi. Sono ancora qui, sono ancora in salute e sono molto grato per questo. “Ora vivo in pace.”

L’interprete non si fa illusioni sulle sue possibilità di tornare a Hollywood perché sa che “non è un prodotto fattibile” per lo “studio system”, ma sta lavorando a una sceneggiatura con un amico.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Érika Zapata ha ricevuto un regalo speciale da un seguace durante la registrazione di Eye of the Night