Andy Serkis nel ruolo di Gollum: dettagli del film che nessuno si aspettava

Andy Serkis nel ruolo di Gollum: dettagli del film che nessuno si aspettava
Andy Serkis nel ruolo di Gollum: dettagli del film che nessuno si aspettava

Andy Serkis, regista e protagonista nel suo iconico ruolo di Gollum. (Credito: Warner Bros. Pictures/REUTERS)

Warner Bros. Discovery ha annunciato ufficialmente che tornerà nella Terra di Mezzo con nuovi film Il Signore degli Anelli, il cui sviluppo della sceneggiatura è nelle fasi iniziali. Durante la teleconferenza sugli utili del primo trimestre, CEO David Zaslav ha rivelato che la società prevede il lancio di questi film per l’anno 2026, con l’intenzione di esplorare storie non raccontate all’interno di questo universo.

Il primo film, sotto il sigillo di Cinema Nuova Linea E Immagini della Warner Bros., sarà intitolato Il Signore degli Anelli: La caccia a Gollum (WT) e avrò Andy Serkis non solo come protagonista ma anche come regista. I registi Pietro Jackson, Fran Walsh E Filippa Boyens, che hanno avuto un ruolo fondamentale nel precedente adattamento cinematografico di questa saga, saranno coinvolti in ogni fase della creazione di questi nuovi capitoli, essendo Walsh E Boyens che scriverà la sceneggiatura. Questo nuovo progetto comprenderà due film all’interno del franchise.

La trilogia originale de Il Signore degli Anelli ha incassato quasi 3 miliardi di dollari. (Credito: Warner Bros.)

La visione è quella di “esplorare storie ancora da raccontare”, indicando un’esplorazione ampliata e profonda del ricco universo letterario creato da JRR Tolkien. A questo proposito Mike De Luca e Pam Abdy, responsabili dello studio, hanno condiviso: “Ne siamo onorati [Jackson, Walsh y Boyens] “Abbiamo accettato di essere nostri partner in questi due nuovi film”. Questo sentimento evidenzia la continuità e il rispetto per l’eredità di Tolkien, che è stato caratteristico degli adattamenti precedenti.

Per quanto riguarda la direzione di Serkis, il suo entusiasmo e il suo impegno per il progetto sono degni di nota. “È giunto ancora una volta il momento di avventurarsi nell’ignoto con i miei cari amici”, ha espresso Serkis, che anticipa una consegna piena di passione e dedizione.

Il film segna il ritorno dell’acclamata collaborazione tra Jackson e Serkis. (Credito: REUTERS/Maja Smiejkowska)

Per realizzare questo progetto, Warner Bros. Discovery ha siglato un accordo con i detentori dei diritti, Gruppo Abbracciatore ABpiù di un anno fa, per sviluppare nuovi film basati sulla serie di libri di JRR Tolkien. Il contributo di Jackson, Walsh e Boyens è stato celebrato dai capi cinematografici di WBD, Pam Abdy E Michele De Lucache ha evidenziato la devozione del trio nel proteggere l’eredità delle opere di Tolkien e la sua visione di offrire al pubblico la magnifica esperienza del mondo da lui creato.

Inoltre è stato menzionato amazzonia sta sviluppando il proprio universo televisivo basato sul franchise, che potrebbe portare a visioni concorrenti della Terra di Mezzo. Tuttavia, la notizia che Jackson, Boyens e Walsh saranno coinvolti nel nuovo franchise cinematografico probabilmente allevierà ogni preoccupazione che i fan fedeli potrebbero avere.

I precedenti film basati sull’opera di Tolkien, diretti da Jackson, hanno ottenuto un successo senza precedenti, con la trilogia originale di Il Signore degli Anelli e la successiva trilogia basata su Lo Hobbitalzandosi quasi 3 miliardi di dollari ciascuno a livello globale. Questi risultati evidenziano l’enorme popolarità e l’impatto culturale di questi adattamenti, che sono stati meritevoli di numerosi premi, tra cui 17 trofei dell’Oscar su un totale di 30 nomination, evidenziando il miglior film per Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re.

La sceneggiatura, nelle fasi iniziali, promette di esplorare storie non raccontate. (Credito: New Line Cinema)

Questo nuovo progetto rappresenta non solo un ritorno al ricco mondo creato da Tolkien, ma anche una promessa di esplorazione e approfondimento dei suoi elementi meno conosciuti, guidati da personalità chiave che hanno dimostrato grande devozione e rispetto per questa eredità letteraria e cinematografica. Secondo il team dietro questa nuova storia, “È un onore e un privilegio tornare nella Terra di Mezzo”.; un’affermazione che sicuramente risuonerà tra i fan di tutto il mondo, desiderosi di vivere nuove avventure in questo affascinante universo.

Nel frattempo, la trilogia originale di film, che ha vinto numerosi Oscar, tornerà presto nei cinema in versioni rimasterizzate ed estese, anticipando il crescente interesse e la continua rilevanza di Il Signore degli Anelli nella cultura popolare.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hugh Jackman spiega perché ha deciso di interpretare nuovamente Logan in Deadpool e Wolverine
NEXT La Pixar sta attraversando la più grande crisi dei suoi 38 anni di storia. La Disney si è stancata di aspettare e ha appena licenziato 175 dipendenti dello studio