L’Ucraina ha creato un portavoce dotato di intelligenza artificiale per riferire sulle questioni consolari

L’Ucraina ha creato un portavoce dotato di intelligenza artificiale per riferire sulle questioni consolari
L’Ucraina ha creato un portavoce dotato di intelligenza artificiale per riferire sulle questioni consolari

L’Ucraina ha creato un portavoce dotato di intelligenza artificiale per riferire sulle questioni consolari

Il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina ha presentato oggi sul suo account della rete sociale X un nuovo portavoce che ha l’aspetto e la voce di una donna ed è stato creato con intelligenza artificiale per offrire informazioni su questioni consolari e dare risposte ufficiali ai media.

“Per la prima volta nella storia, il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina presenta una persona digitale che rilascerà ufficialmente dichiarazioni ai media”si legge nel messaggio di X del Ministero in cui si annuncia questa iniziativa senza precedenti.

L’avatar risponde al nome di Shi e fornirà informazioni sulle questioni consolari, aggiunge il messaggio, accompagnato da un video in cui si presenta la nuova portavoce digitale della diplomazia ucraina.

“Il testo che ascolti non viene letto da una persona reale, ma è stato generato dall’intelligenza artificiale”dice nel video in inglese.

Il personaggio aggiunge che fornirà informazioni a riguardo “il lavoro dei consoli per proteggere i diritti e gli interessi dei cittadini ucraini all’estero”.

Victoria Shi, l’avatar creato con l’intelligenza artificiale dal Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina

Il Ministero ucraino ha pubblicato lo stesso video su Facebook e YouTube in cui Victoria Shi parla in ucraino, che è la lingua utilizzata dal Ministero su queste piattaforme, che in Ucraina sono più popolari di X.

La presentazione di questo avatar per riferire sulle questioni consolari arriva pochi giorni dopo che Kiev ha annunciato che sospenderà temporaneamente il rilascio di passaporti e documenti d’identità nei suoi consolati per i suoi cittadini che sono fuori dal Paese e non hanno adempiuto a tutti i loro obblighi con l’esercito .

Dall’inizio della guerra, l’Ucraina ha proibito a tutti i maschi mobilizzabili in età militare di lasciare il Paese. Le autorità ucraine stanno cercando di mobilitare nuovi soldati per continuare a fronteggiare l’aggressione russa e insistono da settimane sul fatto che vivere all’estero non esonera gli ucraini dai loro obblighi verso il Paese.

(Con informazioni da EFE)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Viaggio nel sorprendente “capitalismo comunista” cinese
NEXT Harvard rivela quanto bisogna camminare a settimana per prevenire le malattie | Sociale | Tendenze