Catturano tre agenti di polizia che hanno partecipato alla fuga di alias Zeus

Catturano tre agenti di polizia che hanno partecipato alla fuga di alias Zeus
Catturano tre agenti di polizia che hanno partecipato alla fuga di alias Zeus

Juan Carlos Rodríguez Agudelo, alias Zeus, accusato di essere il capo della sicurezza di Diego León Montoya Sánchez, alias Don Diego

Foto: Aragona, Mauritius

Il 21 aprile, Juan Carlos Rodríguez Agudelo, alias Zeuz, è fuggito dalla stazione centrale di polizia di Cúcuta, dopo essere stato catturato con un arsenale di armi. Da quel momento non si hanno più notizie di lui. Nel pieno delle indagini per ritrovarlo e capire cosa sia successo, la Giustizia penale militare ha riferito di aver catturato tre agenti di polizia.

Secondo l’entità “i sottufficiali catturati sarebbero stati ignari gli ordini emessi per la fornitura del servizio aprendo il cancello della cella di detenzione senza disporre del supporto necessario, oltre a consentire preventivamente l’ingresso dei pacchi nella cella senza verifica.” Oltre a Zeus, altri 22 prigionieri fuggirono il 21 aprile.

Gli agenti di polizia catturati saranno indagati per i reati di disobbedienza, abbandono d’incarico, comportamento illecito per omissione e favoreggiamento della fuga. Nel frattempo, le autorità continuano a cercare Rodríguez Agudelo e gli altri uomini fuggiti dalla stazione. Inoltre, la Giurisdizione Speciale per la Pace (PEC) studia se sanzionare o meno il pensionato anziano.

L’uomo in uniforme, che compare nel caso in cui quella giurisdizione indaga sulle esecuzioni extragiudiziali, potrebbe essere espulso, poiché non avrebbe rispettato una delle sacre regole del PEC: non commettere più crimini. Ciò che le autorità stanno verificando è cosa stesse facendo Zeus con un potente arsenale di armi.

Da parte sua, la Procura sta indagando su di lui per i reati di fabbricazione, traffico e porto di armi o munizioni di uso riservato, ad uso esclusivo delle forze armate. Il passato giudiziario di Rodríguez Agudelo non è legato solo al caso delle esecuzioni extragiudiziali, ma ad un’altra questione del conflitto armato.

Alias ​​​​Zeus è condannato per aver guidato un’organizzazione criminale chiamata Los Machos, secondo in comando del narco-paramilitare Don Diego, in una sanguinosa guerra tra gli eredi del cartello Norte del Valle negli anni 2000 a cui lo stesso Rodríguez ha trasmesso collegamenti comandanti militari di alto rango con gruppi paramilitari, compreso quello da lui guidato.

Per saperne di più su giustizia, sicurezza e diritti umani, visita la sezione giudiziaria di Lo spettatore.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’Atlético Huila fa visita al Real Cartagena nei fuoricampo della semifinale
NEXT Il pinguino salvato a Coquimbo sarà riabilitato a Rancagua