L’esercito di guppy con cui si combatte la dengue a Cali | L’UNIVERSALE

L’esercito di guppy con cui si combatte la dengue a Cali | L’UNIVERSALE
L’esercito di guppy con cui si combatte la dengue a Cali | L’UNIVERSALE

Nella città di Cali, nel sud-ovest del Paese, vive un particolare ‘esercito’ di pesci guppy che è stato fondamentale nella continua battaglia contro la dengue, la malattia virale che si trasmette attraverso la zanzara Aedes a Egypti e che ha già ha causato la morte di migliaia di persone in America Latina. Leggi: Questo è il paese sudamericano che quest’anno supera i 2.000 decessi per dengue

Questo battaglione di guppy, un piccolo animale che può misurare fino a 5 centimetri ma che ha il potere di controllare le larve di zanzara che si schiudono in specchi d’acqua stagnanti, vengono ‘seminati’ in vasche, vasche, piscine abbandonate, fontane ornamentali e acqua piovana drenaggi.

“Il lavoro con i guppy ha avuto molto successo perché è unico nella regione. Questi animaletti mangiano le larve della zanzara dengue e ci impediscono un aumento dei casi”, ha detto a EFE il ministro della Salute di Cali, Germán Escobar Morales.

Inoltre, questi pesci sono anche rispettosi dell’ambiente, poiché non è richiesto l’uso di prodotti chimici e possono essere “seminati” in specchi d’acqua stagnanti dove si riproducono le zanzare trasmittenti.

“Ad oggi abbiamo realizzato quasi 400 azioni di controllo con questi animali in vari processi di piantagione, e monitoriamo costantemente gli stagni dove abbiamo già piantato per analizzare se ci sono ancora pesci vivi”, ha indicato Escobar Morales.

Secondo l’Organizzazione Panamericana della Sanità (OPS), l’America Latina sta vivendo una delle più gravi epidemie di dengue degli ultimi tempi, ad oggi sono stati registrati più di 6,1 milioni di casi sospetti della malattia, il che rappresenta un aumento del 254% rispetto; allo stesso periodo del 2023, in aggiunta al 458% rispetto alla media degli ultimi 5 anni. Leggi: Buone notizie! Cartagena riesce a mantenere il tasso di mortalità per dengue a zero

Paesi come Perù, Brasile, Messico e Colombia sono alcuni di quelli che hanno il maggior numero di casi perché sono endemici.

Cali contro la dengue

A Cali la battaglia si combatte con tutta la legge, e per questo compito il Ministero della Salute di Cali dispone di uno zoo-allevamento di questi pesci con otto vasche, dove c’è una produzione massiccia di guppy per servire i 22 comuni e 15 comuni della città.

Secondo l’ente, finora a Cali sono stati registrati 14.389 casi di dengue, di cui 5.058 avevano segnali di allarme e 121 erano casi gravi. Il 52% delle persone infette erano donne, il 48% uomini e il 6,9% bambini sotto i 5 anni.

Tuttavia, grazie alle strategie attuate, la città ha un tasso di mortalità inferiore all’1%. Cioè, solo una persona è morta di dengue in città.

“Non possiamo abbassare la guardia. Dal Ministero della Salute si lavora anche su fumigazioni massicce con macchinari pesanti, ispezione dei lavandini, giri di ricognizione e campagne mediatiche per educare i cittadini. Questa è una battaglia che vinceremo insieme”, ha insistito il funzionario.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Deportes Quindío non ha nulla che possa entusiasmare i tifosi con la promozione –
NEXT esperienze in una città creativa e meravigliosamente viva