Il direttore del Felcn di Santa Cruz è stato rimosso dall’incarico dopo quasi un anno di mandato

Il direttore del Felcn di Santa Cruz è stato rimosso dall’incarico dopo quasi un anno di mandato
Il direttore del Felcn di Santa Cruz è stato rimosso dall’incarico dopo quasi un anno di mandato

Il direttore della Forza Speciale di Lotta al Traffico di Droga (Felcn) di Santa Cruz, colonnello Víctor Zamorano, è stato rimosso dall’incarico la scorsa settimana dopo aver trascorso quasi un anno alla guida di tale entità.

L’incarico dell’ormai ex capo della polizia venne occupato ad interim dal maggiore Rubén Moscoso, che ebbe il compito di effettuare importanti operazioni e raid nella città, come il caso del ‘volo del narcotraffico’, la spedizione di droga in Europa, il sequestro di un autobus che trasportava droga, tra le altre iniziative contro il microtraffico.

EL DEBER ha appreso che questo lunedì, 17 giugno, sarà forse presentato il nuovo direttore del Felcn, che sarà inaugurato con una cerimonia formale sotto il comando del capo nazionale dell’entità, il colonnello Ismael Villca.

Zamorano arrivò per sostituire il colonnello Yumer Justo, che all’epoca fu chiamato a testimoniare sulla fuga del narcotrafficante uruguaiano Sebastián Marset Cabrera.

L’ex direttore del Felcn ha dovuto affrontare momenti difficili, come l’imboscata degli agenti dell’Umopar durante le operazioni di interdizione a Cochabamba. Anche il fuoco incrociato a San Ignacio de Velasco contro le guardie del corpo del brasiliano Lourival Máximo Da Fonseca, ricercato a livello internazionale per una catena di reati penali.

Durante la sua amministrazione, diversi pezzi grossi delle organizzazioni criminali brasiliane, come il PCC e il Comando Rosso, sbarcarono a Santa Cruz per missioni specializzate, per poi essere estradati nel loro paese d’origine. Inoltre, sono stati effettuati interventi su piste clandestine, dove sono state trovate tonnellate di droga pronte per essere spedite.

Il Ministro del Governo, Eduardo Del Castillo, ha dichiarato che questo è uno dei cambiamenti di routine che si verificano nelle forze dell’ordine. Secondo alcune fonti Zamorano fu ritirato al Felcn di La Paz.

EL DEBER ha tentato di contattare l’ormai ex capo della lotta antidroga per avere la sua versione, ma non è stato possibile ottenere il suo numero di cellulare personale.

Opinione

L’ex procuratore antidroga, Joadel Bravo, ha affermato che i cambiamenti prematuri sono dovuti a irregolarità che possono essere dovute a illeciti disciplinari o atti illegali.

“L’irregolarità nei cambiamenti della Felcn non dipende certo da regolamenti di polizia, ma piuttosto da altri fatti, come interessi illegittimi, poiché questi capi di polizia non si fanno avanti per essere perseguiti, quindi ne consegue che i loro cambiamenti sono illegittimi”, ha spiegato in una nota. intervista.

Ha insistito sul fatto che, se ci sono capi di polizia che vengono cambiati e non vengono perseguiti, ma gli altri occupano altre posizioni, ciò costituisce un “grave affronto ai regolamenti di polizia, soprattutto del comandante generale e del ministro del governo”.

Leggi anche

ECONOMIA

Gli esperti ritengono che lo yuan non risolva il tasso di cambio e le importazioni

Avvertono che la moneta cinese non è riuscita a fermare l’aumento del prezzo del dollaro in paesi come l’Argentina. Mentre il governo afferma che l’utilizzo della moneta cinese non è una decisione isolata della Bolivia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-