Shock e bullismo hanno causato false accuse di rapina a una donna a La Guajira

Caterin Paola Contreras Daza inizierà ora a riabilitare il suo nome.

Ristorazione Paola Contreras Daza; una madre di famiglia di 36 anni che vive in Comune di Conejozona rurale di comune di Fonseca è devastato dopo essere stato falsamente accusato dal Polizia Stradale di un rapina al rinomato negozio Olympic della città in questione.

La situazione, iniziata come un malinteso, ha portato Cáterin a lottare per riabilitare il suo nome dalle molestie generate dal informazioni errate della polizia, poiché l’ambiente per lei prese una piega ancora più dolorosa quando una delle sue figlie fu oggetto di prese in giro e di bullismo da parte di un piccolo amico. «Le mie figlie stanno soffrendo per qualcosa che non ho fatto. Ciò ha offuscato la nostra reputazione e ha colpito profondamente la nostra famiglia”.si è espressa visibilmente colpita.

Per Cáterin, l’incubo è iniziato quando gli agenti di polizia le si sono avvicinati per errore all’interno dell’edificio Negozio olimpico e l’hanno accusata di furto davanti ad altri clienti e dipendenti, cosa che per lei è stata umiliante e straziante, nonostante abbia ricevuto un buon trattamento dagli agenti.

L’evento è avvenuto questa domenica, 16 giugno 2024, e ha segnato la vita di Cáterin Paola Contreras Daza, a tal punto che dal momento in cui ha riconquistato la libertà si è chiusa in casa e ha messo il cellulare in modalità silenziosa e in aereo. .

Il contesto in cui era conosciuto dal terzo procuratore locale di turno URIsi è astenuto dal portare quel caso in udienza poiché non era stato accertato alcun reato ed era suo compito dare legittimità all’udienza del secondo tribunale municipale di Fonsecanella testa del giudice Dany José Redondo Ceballos.

Potrebbe interessarti anche: Catturano una donna mentre apparentemente cercava di prendere oggetti da un negozio a La Guajira

Contreras Daza, lo è madre di tre figlie; Lei è un’imprenditrice della città di Canaverals, a San Juan del Cesare. ma risiede nel comune di Conigliocomune di Fonseca.

“Non so quando queste informazioni siano trapelate. Mi hanno scattato delle foto, è stato in un momento in cui ero in un momento di panico. “Non so come sia successo, in che momento, perché è successo così velocemente che non so cosa sia successo.”

Sia nella borgata dove vive che dove lavora ha un’attività chiamata Delizie Kposti abbastanza frequentati perché come dice lei, mette amore e molta disciplina in ogni cosa.

“Sono una madre di comunità nel comune di Cañaverales, sono un’assistente sociale, una donna lungimirante, ho un’attività a casa mia, un’attività di fast food, sono madre di tre ragazze e ho la mia casa formata “,” ha detto tra le lacrime la giovane Caterin Paola.

È evidente che la situazione vissuta sottolinea l’importanza della precisione e della sensibilità nelle comunicazioni di polizia, nonché la necessità di tutelare la reputazione e il benessere emotivo delle persone coinvolte in situazioni delicate come questa.

Contreras Daza è stato rilasciato domenica pomeriggio. Ha detto che la sua famiglia sta studiando la possibilità di affidare questa situazione nelle mani di un avvocato in modo che il suo buon nome possa essere ripristinato attraverso un procedimento penale.

c6b7092f54.jpgShock-e-bullismo-hanno-causato-false-acc
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-