A Cauca è successo qualcosa di positivo

A Cauca è successo qualcosa di positivo
A Cauca è successo qualcosa di positivo

Si è tenuta la seconda versione dell’Ecorun Buenaventura, dove bambini, giovani e adulti hanno corso o fatto jogging per dire sì alla salute, allo sport e, ovviamente, all’ambiente.

Helem Alexander Ruiz Palacios, direttore della regione Pacifico Ovest del CVC, ha dichiarato: “Per noi lo sport e la salute sono importanti, ma dal punto di vista ambientale questo è un evento che coinvolge la pace, il territorio e l’ambiente. Da parte della Corporazione, crediamo che queste attività servano a sensibilizzare l’opinione pubblica e quindi avanziamo nella conservazione degli ecosistemi, soprattutto qui a Buenaventura, dove abbiamo vissuto un mese in cui si celebrava la Giornata dell’Ambiente e abbiamo avuto l’opportunità di commemorare, per una settimana, gli oceani”

Questa iniziativa, sostenuta dal CVC, ha visto la partecipazione di persone provenienti da tutto il dipartimento, che mentre correvano raccoglievano rifiuti solidi, in una pratica chiamata plogging. I bambini erano i più felici a pulire la sezione della gara.

Così si è espressa Samara Triana Márquez, una minirunner di sei anni venuta a partecipare da Cali: “Mi sento bene a raccogliere la spazzatura, perché il pianeta è triste. Sto raccogliendo la spazzatura con mio padre affinché tutto non è sporco. Mi piace correre e mi piace anche prendermi cura degli animali e della natura.

Da parte sua, Ana María Rivera, partecipante nella categoria 10 km, ha dichiarato: “Vivo a Buenaventura da sei mesi, ma vengo da Cartago, Valle del Cauca, ed è una bella attività perché non è solo l’opportunità preoccuparci e fare sport, ma abbiamo a cuore la salute del nostro ambiente, attraverso il plogging”.

In questa occasione, l’innovativa corsa ha percorso parte del suo percorso attraverso uno dei porti più importanti della Colombia, dove i suoi partecipanti hanno corso tra binari e container.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-