Il segreto della maglia vinotinto che Néstor Lorenzo utilizza nelle partite della Nazionale colombiana

Il segreto della maglia vinotinto che Néstor Lorenzo utilizza nelle partite della Nazionale colombiana
Il segreto della maglia vinotinto che Néstor Lorenzo utilizza nelle partite della Nazionale colombiana

Una delle curiosità di seguaci e simpatizzanti è la maglia che l’allenatore della nazionale colombiana, Néstor Lorenzo, indossa in ciascuna delle partite – credit EFE

La Copa América 2024 è già iniziata e la squadra colombiana sta preparando i dettagli per la partita d’esordio contro il Paraguay, che è rimasto imbattuto in 23 partite senza perdere.

In questo modo, il 24 giugno 2024, la Nazionale potrà iniziare la sua partecipazione alla competizione, che è la favorita insieme al Brasile per restare nel gruppo D e passare alla fase successiva del torneo.

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

In vista della prima uscita della squadra del ‘caffè’ nella competizione che si svolge negli Stati Uniti, non mancano una serie di curiosità tra seguaci e simpatizzanti, visto che una di queste è la maglia che l’allenatore della squadra colombiana, Néstor Lorenzo, indossa in ogni partita.

E l’argentino, da quando comanda il ‘Tricolore’, esce in panchina con abito nero e maglia rosso vino, abbinamento questo con il quale non ha perso finora una sola partita. In questo modo, Lorenzo ha raccontato al giornalista Jaime Dinas, in un’intervista pubblicata sul suo canale YouTube, il segreto che esiste con la maglia, e cioè che, contrariamente a quanto molti credono, ha diversi capi identici, quindi la indossa uno diverso ogni volta che scende in campo.

“Loro sono la stessa cosa [traje y camisa], ma ne ho due o tre. Mi piacciono i colori, a Melgar (Argentina) mi sono abituato al rosso e al nero e penso che mi stiano bene, quindi continuiamo lì.”ha espresso.

L’argentino ha confessato di indossare diversi abiti uguali, motivo per cui ne indossa uno diverso ogni volta che scende in campo – credit Reuters

Tuttavia, l’allenatore ha chiarito che usa la combinazione per il proprio piacere e non per cabala, sottolineando che Dio è l’unico a cui si aggrappa per ottenere un risultato. “Non ho molte supposizioni, né l’una né l’altra, ma credo molto in Dio e gli chiedo di illuminarmi per prendere decisioni sagge”, ha detto l’allenatore.

D’altro canto, il tecnico Néstor Lorenzo farebbe un cambiamento dell’ultimo minuto nella rosa che aveva intenzione di mettere in campo, perché eliminerebbe uno dei giocatori più esperti della Nazionale, inserendo un altro uomo che è una figura in il suo club. Nel frattempo, Sia la squadra che i tifosi sono motivati ​​a fare una buona presentazione nella competizione, approfittando del fatto che hanno il record di imbattibilità più lungo al mondo con 23 partite senza perdere. e che, nei preliminari, sanno cosa vuol dire battere sia il Paraguay che il Brasile.

Ciò che le amichevoli contro Bolivia e Stati Uniti hanno lasciato è una squadra preparata in tutte le sue linee, con qualche errore da correggere, ma con una squadra che sembra completa e conferma di arrivare nella migliore forma possibile per la Copa América. Un punto da risolvere riguarda la formazione titolare per affrontare il Paraguay, perché il tecnico Néstor Lorenzo ha testato diversi giocatori per trovare il gruppo ideale, e la zona difensiva perché ha testato quattro difensori centrali nelle qualificazioni e nei duelli preparatori.

La squadra colombiana sta ultimando la preparazione per la prima partita della Copa América contro il Paraguay – credit Joe Buglewicz/EFE

Secondo la rivista Settimana, Yerry Mina sarebbe il titolare su Dávinson Sánchez, che era prima base in un documento della Federcalcio colombiana Ha erroneamente postato sui social media, lasciando intendere che si sarebbe trattato dell’allenamento a Houston. Senza conoscerne le ragioni, tutto sarebbe perché il difensore del Cagliari batterebbe il collega del Galatasaray per le sue condizioni fisiche, la capacità di vincere nel gioco aereo e la sua gerarchia, qualità che lo metterebbero accanto a Jhon Lucumí, del Bologna.

Così si formerebbe la Colombia contro il Paraguay in Copa América: Camilo Vargas; Daniel Muñoz, Dávinson Sánchez, Jhon Lucumí, Johan Mojica; Mateus Uribe, Jefferson Lerma; Jhon Arias, James Rodríguez, Luis Díaz e Rafael Santos Borré.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-