Entra in Medicina ripetendo EBAU: trucchi per riuscirci

Entra in Medicina ripetendo EBAU: trucchi per riuscirci
Entra in Medicina ripetendo EBAU: trucchi per riuscirci

Vieni dentro Laurea in Medicina Non è un compito facile, dal momento che il prezzo per ottenere una cattedra in detto titolo universitario è un voto limite quasi perfetto alla fine del Baccalaureato e della selettività. Ecco perché chi persegue questo obiettivo in modo indiscutibile è costretto in alcuni casi a ristudiare. ripetere l’EBAU in un secondo tentativo, visto che nel primo non avevano conseguito quella qualificazione complicata e impegnativa.

Pablo Lafuente Ha affrontato questa situazione fino a quattro volte. Un FP, quattro EBAU e un anno di Infermieristica lo hanno portato ad accedere alla Laurea in Medicina, nella quale è attualmente al terzo anno. Durante le successive chiamate alle quali si è presentato, ha gradualmente affinato il suo metodo di studio per raggiungere la selettività in conformità con le esigenze di questo Laurea. Mantenendo la fase generale, è stato presentato Biologia e chimica come argomenti specifici e hanno posto particolare enfasi su sintesi e schemi. Ma se ha dovuto attenersi ad un unico metodo di studio che lo ha aiutato nel ripetere questo esame, è chiaro: “Sono migliorato sostenendo più esami degli altri anni, prestando più attenzione alle correzioni delle risposte e vedendo lo stile delle domande .L’anno in cui ho notato, Sono riuscito ad entrare a Medicina“.

Come prepararsi a ripetere l’EBAU per Medicina

Un’altra cosa che lo ha aiutato di più è stata cambiare il suo metodo di studio ad uno più pratico che dava priorità alla comprensione rispetto alla conservazione dei concetti. “Non è necessario memorizzarlo come tale, perché a volte le domande riguardavano più l’applicazione della conoscenza”, sostiene. “Mi ha aiutato molto capire le cose prima di studiare niente, perché quello che non capisci lo dimenticherai in un giorno o due”, osserva, riferendosi soprattutto al tema della biologia. “Si tratta di capire le cose con un sacco di basi da perfezionare poco a poco,” dice aggiunge. Per fare questo, ha utilizzato degli strumenti riassunti o schemi questo lo ha aiutato ad “avere le idee più chiare”.

“Mi ha aiutato molto capire le cose prima di studiarle, perché quello che non capisci lo dimentichi in un giorno o due”

La sua esperienza si è rivelata un vantaggio anche nell’affrontare le successive prove sostenute. “Me lo ero già detto L’avevo fatto prima, non è successo niente e che si poteva fare”, dice. Inoltre, nei suoi ultimi tentativi è riuscito a riunirsi e a visualizzare se stesso mentre entrava nella porta di una scuola di medicina e realizzava il suo sogno. “Questo mi ha aiutato molto, perché Se avessi avuto la testa occupata dalla paura sarebbe stato peggio, Mi sono concentrato sulla visualizzazione di me stesso mentre raggiungevo il mio obiettivo”, afferma.

Entrata in Medicina dopo aver sostenuto più volte l’EBAU

Ma anche con tutte queste idee in mente, pensieri e paure invadenti Sono comuni anche per quei candidati che ripetono la selettività formarsi come medici. Lafuente si chiese se sarebbe riuscito a intraprendere questa carriera dopo aver dovuto ricorrere a tanti tentativi per riuscirci, ma quando entrò per la prima volta all’università capì che non erano così importanti. “Pensavo che entrando li avrei bocciati tutti, ma ho visto che nella corsa ci sono persone di tutte le età che hanno ripetuto tante volte la selettività, che vengono da razze o da cicli… E ti rendi conto che è è una sciocchezza”, riferisce.

“Pensavo che entrando avrei bocciato tutto, ma ho visto che in gara c’è gente di tutte le età, che hanno ripetuto tante volte l’esame di selettività… ho visto che era una sciocchezza”

Pertanto lo raccomanda a coloro che in seguito si candideranno a questo bandoe uno o più tentativi di diventare medici per uscire da quella ‘bolla’ e capire che la loro situazione è normale. “Ognuno ha il suo percorso e i suoi tempi, e se non riesci nel tuo anno puoi provarci l’anno prossimo. All’inizio ti frustra, ma alla fine ce la fai”, dice.

Errori che abbassano il voto nell’EBAU

Carlos Osorio ha accolto nella sua accademia di preparazione alla selettività diversi casi come quello di Lafuente, di studenti che si sottopongono al selettività più volte per accedere a Medicina. Condivide questa stessa visione con lo studente, poiché incoraggia i suoi studenti a tenere a mente tutto lo sforzo che hanno fatto e cercare di lasciare da parte quelle insicurezze mentre sostengono l’esame. “Vi consigliamo sii calmo e fidati dell’intero processo fatto in precedenza, perché uno dei fattori principali che abbassa i voti agli esami è il nervosismo”, spiega. Per riuscirci, insiste “andare con fiducia e calma una volta analizzati gli errori commessi in precedenza, per imparare da essi e migliorare il voto nei prossimi appelli”, aggiunge.

Quest’ultimo punto è il più importante durante tutta la preparazione, su cui si concentra il centro di formazione Osorio identificare i fallimenti dello studente e migliorarli affrontare i prossimi esami.”Ci concentriamo sull’imparare dagli errori commessi e sull’analizzare i punti deboli dello studente per rafforzarli. Entrare a Medicina è questione di decimi e per questo non vale solo la pena conoscere le basi ma bisogna fare un ulteriore passo avanti e andare ai piccoli dettagli che fanno la differenza,” conclude.

Sebbene possano contenere dichiarazioni, dati o note di istituzioni o professionisti sanitari, le informazioni contenute in Medical Writing sono curate e preparate da giornalisti. Raccomandiamo al lettore di consultare un operatore sanitario per qualsiasi domanda relativa alla salute.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Chi dovrebbe applicarlo?
NEXT Jamundí non ha mai “Hamas”