Fernando Tatis Jr e Dylan Cease aiutano i Padres a vincere sui Diamondbacks

Fernando Tatis Jr e Dylan Cease aiutano i Padres a vincere sui Diamondbacks
Fernando Tatis Jr e Dylan Cease aiutano i Padres a vincere sui Diamondbacks

PHOENIX – Guidati da un breakout che Fernando Tatis Jr. ha meritato e da un inizio di recupero di cui Dylan Cease aveva bisogno, i Padres hanno battuto i D-backs 7-1 venerdì sera al Chase Field per la loro terza vittoria consecutiva.

San Diego non ha avuto un successo contro il titolare dei D-backs Slade Cecconi fino al quarto inning, quando Tatis ha seguito la camminata di Jurickson Profar con un’esplosione di 419 piedi proiettata da Statcast. Jake Cronenworth ha realizzato jack consecutivi con un tiro a destra e all’improvviso le porte si sono aperte.

“Partita ben giocata in tutte le fasi”, ha detto il manager dei Padres Mike Shildt. “Cessa di dare il tono, lanciando zeri, e poi Tati con il grande homer da due punti, Cronny lo segue e mi piace il fatto che abbiamo aggiunto anche dopo quello con Jackson [Merrill] guidando a Manny.”

Cease ha visto la sua ERA balzare di quasi un’intera corsa dopo la battuta d’arresto di sabato scorso contro i Phillies, ma venerdì è tornato alla forma che gli ha permesso di ottenere tre vittorie consecutive ad aprile. Il destriero ha tenuto i D-backs in corsa con tre valide in 6 inning e 2/3, eliminandone otto senza camminare nessuno per la seconda volta nelle sue ultime tre partenze.

“È un’ottima ricetta per molti zeri e molti inning”, ha detto Shildt. “Le sue doti sono eccezionali quando controlla i conteggi e fa mettere la palla in gioco. Con i suoi colpi e colpi sbagliati, è impressionante. Ha fatto un lavoro straordinario”.

Cease, acquisito il 13 marzo in uno scambio con i White Sox, è stato l’asso di cui i Padres hanno bisogno mentre cercano di tornare alla postseason e superare il deludente finale 82-80 dello scorso anno. E sebbene nulla fosse definitivo al termine della partita, la clubhouse era entusiasta dell’accordo annunciato per San Diego per l’acquisizione consecutiva del campione di battuta Luis Arraez da Miami.

“È emozionante e penso che dimostri l’impegno nel cercare di mettere in campo la migliore squadra, il che penso infiammi tutti”, ha detto Cease.

“Sono rimasto sorpreso dal mio tempismo commerciale, e poi questo è altrettanto sorprendente, quindi penso che ci sia semplicemente l’impegno ad uscire e fare quello che serve, e lo rispetto davvero.”

Tatis, che ha avuto una delle peggiori fortune di palle battute in questa stagione della MLB, ha aggiunto un singolo RBI nella quinta e un’altra nella settima per la sua quarta partita da tre vittorie del 2024. Ha detto che è stata una sfida restare con i suoi avvicinarsi e non cercare di forzare la caduta delle palline.

“Non è facile”, ha detto Tatis. “Ovviamente vuoi i risultati, vuoi esibirti, ma in questo gioco controlli solo ciò che sei in grado di controllare.”

I numeri di Tatis verso venerdì:

Classifica MLB: 14esimo differenziale negativo più alto

Classifica MLB: 26esimo differenziale negativo più alto

Classifica MLB: 18esimo differenziale negativo più alto

“Potrebbe facilmente iniziare a inseguire quando sta attraversando un periodo di [tough] allungarsi, ma ha tirato le palle tutto l’anno. Ha preso grandi battute per tutta la stagione”, ha detto Shildt. “So che il livello di frustrazione è lì quando non vieni ricompensato per questo, per quanto gli importi di esibirsi per questa squadra. …Stasera è stato premiato e stiamo cercando qualcosa di più di quella tendenza.”

Shildt spera di vedere meno un’altra tendenza di Tatis: il numero di volte in cui è stato abbattuto da palle veloci alte e strette. L’ultimo è arrivato venerdì al nono inning contro il mitigatore dei D-backs Scott McGough.

“Stiamo vedendo troppi tiri in avanti e indietro su Tati. È abbastanza. È davvero abbastanza”, ha detto Shildt. “Vuoi intrometterti, va bene, ma non so cosa la gente pensa di voler ottenere vomitando e entrando. Tutto quello che stai facendo è far incazzare il ragazzo ed è fuori luogo…

“Non è una situazione individuale… Succede troppo spesso, indipendentemente dall’avversario, e non è qualcosa che tollereremo ancora a lungo.”

“Mi lanciano in testa ogni singolo giorno”, ha detto Tatis. “Sto cercando di restare in gioco, ma sento che ce ne sono già stati troppi…

“I lanciatori stanno cercando di vomitare in alto e dentro. Sento che è uno degli unici modi per tirarmi fuori. Ma allo stesso tempo, mi stai lanciando alla testa, quindi se non puoi entrare, capiscilo e pulirlo.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La famiglia prega per avere risposte un anno dopo l’omicidio di una madre durante una festa nella contea di Barbour
NEXT Pena di morte non richiesta per 3 sospettati di omicidio di Preston Lord