I residenti di Cochrane si riuniscono mentre la provincia cerca input sulla mitigazione delle inondazioni

Pubblicato il 04 maggio 2024Ultimo aggiornamento 11 minuti fa3 minuti di lettura

Puoi salvare questo articolo registrandoti gratuitamente qui. Oppure accedi se hai un account.

Contenuto dell’articolo

Una sessione informativa su un potenziale bacino idrico a est di Cochrane sabato pomeriggio ha attirato una folla accaldata che temeva che la diga avrebbe allagato l’area e causato danni ecologici a due parchi provinciali.

La sessione, ospitata dalla Glenbow Ranch Park Foundation, ha invitato i funzionari governativi responsabili del progetto a spiegare le opzioni che stavano esplorando e i fattori alla base di tali decisioni.

Pubblicità 2

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

QUESTO CONTENUTO È RISERVATO SOLO AGLI ABBONATI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie nella tua città e in tutto il Canada.

  • Accesso online illimitato ad articoli da tutto il Canada con un account.
  • Ottieni l’accesso esclusivo al Calgary Herald ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea che puoi condividere, scaricare e commentare.
  • Goditi gli approfondimenti e l’analisi dietro le quinte dei nostri giornalisti pluripremiati.
  • Sostieni i giornalisti locali e la prossima generazione di giornalisti.
  • Puzzle giornalieri tra cui il cruciverba del New York Times.

ISCRIVITI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie nella tua città e in tutto il Canada.

  • Accesso online illimitato ad articoli da tutto il Canada con un account.
  • Ottieni l’accesso esclusivo al Calgary Herald ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea che puoi condividere, scaricare e commentare.
  • Goditi gli approfondimenti e l’analisi dietro le quinte dei nostri giornalisti pluripremiati.
  • Sostieni i giornalisti locali e la prossima generazione di giornalisti.
  • Puzzle giornalieri tra cui il cruciverba del New York Times.

REGISTRATI/ACCEDI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Crea un account o accedi per continuare la tua esperienza di lettura.

  • Accedi ad articoli da tutto il Canada con un unico account.
  • Condividi i tuoi pensieri e unisciti alla conversazione nei commenti.
  • Goditi articoli aggiuntivi al mese.
  • Ricevi aggiornamenti via email dai tuoi autori preferiti.

Accedi o crea un account

O

Contenuto dell’articolo

Contenuto dell’articolo

Il progetto è stato avviato nel 2017 quando la provincia ha iniziato a valutare le posizioni per un bacino idrico per prevenire gravi inondazioni e conservare l’acqua durante i periodi di siccità.

Dopo uno studio di fattibilità e una serie di consultazioni con i proprietari di immobili in varie località nel 2021, le autorità hanno individuato tre proposte: un nuovo bacino idrico tra Cochrane e la diga di Bearspaw (soprannominata l’opzione Glenblow East); espandere il bacino idrico Ghost a ovest della città; e una nuova diga a Morley sulla Stoney Nakoda First Nation, che non rientra nell’attuale consultazione pubblica. Peter Bezeau, direttore del Ministero dell’Ambiente e delle Aree Protette dell’Alberta, ha affermato che la provincia sta lavorando con la comunità indigena e non è andata molto avanti nel processo di coinvolgimento.

Jeromy Farkas, amministratore delegato della fondazione del parco, ha affermato che Glenbow East potrebbe allagare aree di Cochrane, inghiottendo le fermate del traffico e devastando l’ecologia della regione. Farkas è invece favorevole all’estensione della diga fantasma. Anche se la sua capacità sarà pari a tre quarti di quella di Glenbow East, sarà quasi quattro volte più profonda e, di conseguenza, perderà meno acqua nell’evaporazione, ha aggiunto.

Contenuto dell’articolo

Pubblicità 3

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

Farkas aveva anche precedentemente sottolineato una valutazione concettuale del 2020 commissionata da Alberta Environment and Protected Places che aveva rilevato che la banchina di una diga per l’opzione Glenbow East avrebbe tagliato l’edificio del padiglione dell’Haskayne Legacy Park e avrebbe potuto sommergerne l’estremità occidentale.

“Il punto che stiamo sostenendo è che ci sono alternative al passaggio attraverso la Cochrane fino a Calgary Greenbelt”, ha detto Farkas.

“Non si tratta di combattere una diga; si tratta di sostenere le (migliori) soluzioni”.

Quasi 100 milioni di dollari sono stati investiti dal pubblico e dal governo nei due parchi, “per non parlare di tutto il tempo e le ore di volontariato, e vederli spazzati via in un istante da una decisione del governo sarebbe terribile”, ha detto Farkas.

Girolamo Farkas
Jeromy Farkas, CEO della Glenbow Ranch Park Foundation, parla durante un forum sulla mitigazione delle inondazioni organizzato presso la Frank Wills Community Hall a Cochrane, Alta, sabato 4 maggio 2024. Foto di Brent Calver /Postmediale

Nella valutazione del 2020, il costo stimato per Glenbow East sarebbe di 992 milioni di dollari, con le opzioni Ghost Dam e Morley a 917 milioni di dollari e 922 milioni di dollari. Ma il prezzo di Morley non include gli scambi di terreni e altri possibili compensi.

Sebbene il rapporto affermi che tutte le possibilità comporterebbero alcuni effetti ambientali, conclude che quelli colpiti da Glenbow East sarebbero i più pronunciati.

Pubblicità 4

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

“Non sono stati identificati elementi di differenziazione ambientale lungo l’intero corridoio di studio, ad eccezione degli impatti sull’esistente Glenbow Ranch Provincial Park, nel tratto del fiume Glenbow”, afferma.

Almeno 14 case, si legge, verrebbero allagate dal bacino idrico creato dalla diga, mentre “i corridoi della fauna selvatica su entrambi i lati del fiume verrebbero colpiti”.

Ma il rapporto afferma anche che l’efficacia a valle di Glenbow East sarebbe “molto buona” rispetto a “buona” per la diga Ghost e “discreta” per Morley.

I funzionari hanno detto sabato che la provincia è entrata nella fase successiva del processo di feedback, che comprende uno studio idrologico e la scelta della posizione per un bacino idrico.

La provincia dice che annuncerà una decisione sulle opzioni del fiume Bow all’inizio del prossimo anno e insiste di non favorirne alcuna.

Un portavoce dell’ufficio del Ministro dell’Ambiente e dei Luoghi Protetti, Rebecca Schulz, ha affermato che negli ultimi tre anni la consultazione pubblica è stata ampia.

“Il coinvolgimento condotto dal 2021 al 2023 ha incluso sessioni virtuali dal vivo, incontri di persona con i proprietari di immobili, webinar online e dozzine di incontri con gruppi di parti interessate, tra cui la Glenbow Ranch Park Foundation”, ha affermato Ryan Fournier in una e-mail.

Pubblicità 5

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

Ma i sostenitori dicono il contrario. La provincia sta attualmente cercando il contributo del pubblico tramite un modulo online che sabato molti residenti e cittadini hanno criticato per essere di difficile accesso e compilazione. In precedenza, la scadenza per il feedback era il 6 maggio, ma la provincia ha prorogato la scadenza di un’altra settimana su richiesta della Glenbow Ranch Park Foundation.

Farkas ha detto che molti residenti con cui ha parlato non erano a conoscenza del progetto e delle sue implicazioni fino a poco tempo fa. Le presentazioni dei funzionari di sabato sono state punteggiate dai commenti dei residenti sulla mancanza di consultazione da parte del governo con altri gruppi di persone che non erano proprietari di immobili.

Farkas ha detto che la sua organizzazione ha consegnato finora 15.000 cartoline a Cochrane, aggiungendo che la fondazione ospiterà altri due eventi a Calgary e nella contea di Rockyview la prossima settimana.

“Il nostro obiettivo è inviare una mail a ogni singola casa di Calgary per informarli di questo problema perché non è solo un problema Cochrane. “Questo è un problema del sud dell’Alberta e dobbiamo sostenere il governo per risolverlo”.

Con file di Bill Kaufmann

Parco provinciale del Glenbow Ranch
Il fiume Bow è visto dal Glenbow Ranch Provincial Park. Foto di Steven Wilhelm /Postmediale

Contenuto dell’articolo

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Relazione di convivenza contro le aspettative dei principi indiani: Chhattisgarh HC | Notizie indiane
NEXT Il cavallo più costoso, cartellini dei prezzi per tutti i cavalli