“Non riesco a vedere mio figlio da più di 10 anni.”

Alfredo Salomone Ha divorziato nel 2013 e da lì il ostacoli alla possibilità di vedere tuo figlio. Dato ciò, Nel 2017 ha fondato 1000 balli per teun’associazione di sostegno civile per altri padri e madri che vivono situazioni simili.

Questo Festa del papàEssere un altro anno senza vedere suo figlio.

Sono separata da mio figlio da più di 10 anni. L’ultima volta che l’ho visto aveva cinque anni e mezzo e ora è un adolescente. Come tutte le mamme e i papà che hanno iniziato questo processo di separazione, ho creduto nella giustizia e ho avviato un processo di divorzio.

TI CONSIGLIAMO: La marcia dell’orgoglio e la festa del papà lasceranno miliardi di pesos in CDMX

Quello che mi è successo è che la giustizia è diventata il principale ostacolo per poter stare e vivere con mio figlio”, ha detto in un’intervista a Excelsior.

Il nome dell’organizzazione, indicato sul suo sito web, deriva da a protesta simbolica ciò è stato fatto nel tribunali della magistratura di Città del Messicocon il quale hanno piazzato le palline con il nomi dei bambini che non hanno potuto vedere i genitori.

Millet ha un dinosauro, il libro che è diventato un cortometraggio

Come parte della lotta che ha intrapreso per vedere suo figlio, Salomone scrisse anche il libro Millet ha un dinosauroin cui parla di alienazione genitoriale, ovvero quando uno dei genitori cerca di ostacolare i legami dei figli con l’altro genitore.

Questo titolo è stato trasformato in un cortometraggio e nominatonel 2022, meglio Cortometraggio animato agli Ariel Awards.

Inoltre, Salomón ha promosso campagne e ha partecipato a conferenze per parlare del diritti dei bambinial fine di mappare la situazione di alienazione genitoriale vissuta.

Riguardo a questa cifra, Juan Martín Pérez García, Coordinatore di Tessitura Redes Infancia in America Latina e nei Caraibi, lo considera incostituzionale.

Le Nazioni Unite hanno avvertito che si tratta di una strategia legale utilizzata per violare i diritti delle ragazze e dei ragazzi (…) È obbligo degli Stati garantire il diritto a vivere come famiglia, indipendentemente dalla separazione del padre, coppie madri o omogenitoriali “Hanno diritto alla convivenza familiare con la rete familiare allargata”.

CONTROLLA LE ULTIME NOTIZIE QUI

*cam

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV MLS annuncia modifiche significative alle regole sui salari
NEXT L’immagine di Sara Carbonero che preoccupa i follower: “Le mattine in ospedale sono molto divertenti”