‘Interstellar’ torna nei cinema per il suo decimo anniversario

Interstellareuno dei migliori film della carriera di Cristoforo Nolan, ritorna nelle sale. Il film festeggerà il suo decimo anniversario nel 2024. Una data molto importante che la Paramount Pictures non ha voluto sprecare. In effetti, la celebrazione sarà in grande stile. E il film arriverà nelle sale con quella che il regista considera la versione definitiva. Un evento, quindi, a cui gli appassionati di opere di fantascienza non possono mancare.

Come annunciato al CinemaCon 2024, la società porterà avanti Interstellare ai cinema con una versione IMAX da 70 mm. Questo è lo stesso con cui lo scorso 2023 ha trionfato così tanto Oppenheimer. Non è sorprendente Nolan e lo studio hanno optato per una riedizione di queste caratteristiche. Già dieci anni fa, nella sua uscita originale, il film godeva di ottima salute al botteghino nelle sale IMAX. Il pubblico voleva vedere questa storia dell’universo sullo schermo più grande possibile nonostante il prezzo extra.

In totale, solo in questo formato, la sua raccolta è stata di oltre 100 milioni di dollari. Cioè, l’IMAX rappresentava più di un settimo della raccolta totale del film, che ammontava a 681 milioni di dollari in tutto il mondo. Ora, quella cifra aumenterà al massimo con la nuova riedizione che, ovviamente, arriverà anche nelle sale convenzionali. Per ora, questo ritorno di Interstellare nelle sale è annunciato solo negli Stati Uniti e non ha ancora una data precisa. Nel resto del mondo bisognerà attendere la decisione di Warner Bros., il suo distributore nella maggior parte dei territori, compresa la Spagna. La società non si è espressa in merito.

Perché Interstellare è così speciale

La corsa di Cristoforo Nolan È sempre stato pieno di grandi film che i seguaci del regista classificano come capolavori. Che si tratti di OrigineIL Trilogia del Cavaliere Oscuro o il recente Oppenheimer, il suo cinema ha sempre catturato l’interesse di milioni di telespettatori. Ma Interstellare Occuperà sempre un posto speciale nella sua filmografia. E, innamorato della fantascienza e dei film simili 2001: Odissea nello spazioha deciso di realizzare un’opera unica e su larga scala con un approccio molto insolito.

Il piano di Nolan Era necessario che tutto quello che è successo nelle quasi tre ore che è durato fosse, almeno, plausibile sul piano scientifico. Interstellare È un film di fantascienza che viaggia verso altri pianeti, mostra buchi neri e wormhole e gioca con il modo in cui il tempo si muove nello spazio. Si assicurò però che nel 2014 non esistessero prove scientifiche che contraddicessero gli eventi narrati. Per questo assunse il fisico teorico come consulente Kip Thorne, che poneva due condizioni. Le regole della fisica non verrebbero violate in nessun momento e non verrebbero fatte speculazioni che non fossero supportate dalla scienza esistente.

Thorne ha lavorato con la teoria della relatività Einstein sicché tutto ciò che veniva mostrato era, almeno a livello teorico, matematicamente possibile. Inoltre, ha anche progettato diverse equazioni sulla fisica dei buchi neri e dei buchi vermi in modo che i tecnici degli effetti speciali, utilizzando un nuovo software di simulazione, potessero creare Gargantua e i suoi effetti sulla luce e sullo spazio. L’interpretazione di Interstellare di come sarebbe un wormhole è considerato scientificamente corretto ed è stato utilizzato anche per articoli scientifici. Thorne vinse il Premio Nobel per la fisica tre anni dopo.

Ricevi la nostra newsletter ogni mattina. Una guida per comprendere ciò che conta in relazione alla tecnologia, alla scienza e alla cultura digitale.

In lavorazione…

Pronto! Sei già iscritto

Si è verificato un errore, aggiorna la pagina e riprova

Anche in ipertestuale:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il trailer di ‘The Rings of Power 2’ ‘distrugge’ ‘La Casa del Drago’ ed è incoronato il più visto
NEXT Black Bolt ha così tanto potere che con un urlo potrebbe distruggere un intero pianeta